Menu
Cerca
Valgreghentno

Domani al campo sportivo l’addio all’amata penna nera Flavio Panzeri

"Flavio ha sempre messo a disposizione del paese e di tutte le associazioni la sua infinita e silenziosa disponibilità, insegnando a tutti che lavorando insieme si ottengono grandi risultati"

Domani al campo sportivo l’addio all’amata penna nera Flavio Panzeri
Cronaca Lecco e dintorni, 07 Febbraio 2021 ore 09:42

Verranno celebrati domani, lunedì 8 febbraio 2021, alle 14.30 al campo sportivo dell’oratorio di Valgreghentino, i funerali dell’amata penna nera, Flavio Panzeri, capogruppo della locale sezione degli Alpini che si è spento ieri a 68 anni dopo aver lottato contro la malattia.

Addio all’amata penna nera Flavio Panzeri

Stimato, amato, benvoluto: un vero e proprio pilatro della Comunità di Valgreghentino. La scomparsa di Panzeri ha destato profondo cordoglio in paese. “A nome dell’Amministrazione Comunale e di tutta la cittadinanza, mi stringo attorno ai familiari di Flavio e alla grande famiglia degli Alpini – ha sottolineato il sindaco Matteo Colombo – Flavio ha sempre messo a disposizione del paese e di tutte le associazioni la sua infinita e silenziosa disponibilità, insegnando a tutti che lavorando insieme si ottengono grandi risultati”

Passione, solidarietà, gentilezza

“A Flavio rivolgo il mio grazie per quanto ha saputo donare e per quanto lascia in tutti noi: un ricordo indelebile di passione, di solidarietà e di gentilezza. Flavio ha saputo incarnare alla perfezione il grande spirito solidale e fraterno dei nostri Alpini, ci mancherà” ha aggiunto il promo cittadino”.

Un esempio e una guida

Commosso il ricordo del Gso Valgreghentino, il gruppo sportivo dell’oratorio:

“Ciao Flavio sei stato un esempio e una guida da seguire mostrando a tutti il significato di mettersi al servizio degli altri e di Valgreghentino senza chiedere nulla in cambio. Ci mancherai, mancherai a Valgreghentino e a chiunque abbia avuto la fortuna di conoscerti. Grazie di tutto. Le più sentite condoglianze alla famiglia e al Gruppo Alpini”

L’omaggio dei Picett del Grenta