Dispersa sul Cornizzolo ricerche sospese con il buio

Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino stanno battendo palmo a palmo il monte.

Dispersa sul Cornizzolo ricerche sospese con il buio
13 Novembre 2017 ore 18:45

Donna dispersa sul Cornizzolo:  sono riprese stamattina le ricerche via terra.

ULTIM’ORA, AGGIORNAMENTO DELLE 17 – Verranno interrotte tra poco le ricerche di  Rossella Marangoni, 50 anni, residente a Erba. Si tratta della donna dispersa sul Monte Cornizzolo. Con il calar del buio le squadre del Soccorso Alpino e dei Vigili del Fuoco, torneranno a valle. Impossibile proseguire in condizioni di sicurezza. In giornata la zona è stata sorvolata anche dall’elicottero, ma il forte vento non ha permesso al velivolo di avvicinarsi troppo alla montagna. Domani mattina le ricerche, al momento concentrate sul versante comasco, verranno estese anche alla zona di San Pietro al Monte sopra Civate.

Dispersa sul Cornizzolo

Gli uomini della 19esima Delegazione Lariana del Soccorso Alpino e del Triangolo Lariano e i Vigili del Fuoco di Lecco stanno battendo palmo a palmo il Monte Cornizzolo. I soccorritori sono impegnati via terra nella ricerca della 50enne di Erba che ormai da oltre 36ore è sparita nel nulla. Ieri, domenica, le ricerche erano state interrotte a causa del maltempo. Già da sabato sera forze dell’ordine, pompieri e volontari sono al lavoro.

Ecco chi è la dispersa

Da sabato pomeriggio si sono perse le tracce di Rossella Marangoni, 50 anni, residente a Erba. Secondo quanto è stato possibile apprendere, la donna sarebbe sparita nei pressi del Monte Cornizzolo senza dare più notizie di sé.

Le ricerche tra Civate e l’Erbese

Le ricerche, come detto, si stanno concentrando sul Monte Cornizzolo a cavallo tra il Lecchese e l’Erbese. Pare infatti che proprio sui pendii del monte  siano stati ritrovati alcuni effetti personali riconducibili alla donna. In particolare la sua automobile sarebbe stata ritrovata parcheggiata davanti all’agriturismo vicino  alla stanga dove poi avrebbe atteso la navetta che conduce alla zona dove si effettuano i lanci con il parapendio.

Ricerche anche con l’elicottero

Per favorire l’individuazione della dispersa è anche in programma un sorvolo da parte dell’elicottero. Al momento però le condizioni meteo, in particolare il vento, stanno rendendo difficile l’operazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia