Menu
Cerca
In quarantena

Coronavirus, studenti meratesi della scuola di Codogno ancora in attesa: quando il tampone?

Sono tutti alunni dell'istituto agrario Tosi di Codogno, paese epicentro del contagio.

Coronavirus, studenti meratesi della scuola di Codogno ancora in attesa: quando il tampone?
Cronaca 23 Febbraio 2020 ore 13:22

L’emergenza Coronavirus tocca anche il Meratese. Sono una decina gli studenti residenti nel territorio fra Meratese e Casatese che, frequentando la scuola di Agraria di Codogno, epicentro del contagio, sono stati raggiunti nelle scorse ore da un’ordinanza del prefetto di Lecco che sostanzialmente costringerà loro e i loro familiari a rimanere in quarantena in attesa di sottoporsi a verifica dell’eventuale positività.

AGGIORNAMENTO 23 febbraio 2020, ore 21 – Restano in attesa, ma fino a questo momento ancora non sono stati raggiunti dai sanitari preposti all’analisi a mezzo “tampone”, i ragazzi della nostra zona che frequentano la scuola agraria di Codogno. La rete di famiglie coinvolte ha contattato le autorità sanitarie, ma dai medici dell’Ats Brianza non sono purtroppo ancora arrivate indicazioni certe. “A Livigno il tampone è già stato fatto, a Lecco domattina: perché nel Meratese non riescono a darci risposte certe? – hanno confidato alcuni genitori della zona – Il timore è che qualche pezzo si sia perso per strada, perché l’impressione è che chi ci ha ricontattati oggi non sapesse neppure che siamo in attesa ormai da giorni di effettuare il test”. 

Studenti meratesi in attesa del tampone

La maggior parte delle famiglie dei ragazzi meratesi che frequentano l’istituto Tosi di Codogno, soprannominata la “Wuhan d’Italia” visto che è proprio lì e nei paesi circostanti che si è verificato il primo focolaio italiano di Coronavirus, in via precauzionale già nella giornata di ieri aveva deciso di ridurre a zero i contatti con altre persone, in attesa di conoscere istruzioni dalle autorità.

Coronavirus: quarantena in attesa del test

Le stesse famiglie, inoltre, si sono messe in contatto con i sindaci dei loro paesi, i quali a loro volta hanno sollecitato una presa di posizione da parte del prefetto. Nelle ultime ore, complice anche la positività riscontrata in un ragazzo valtellinese che frequenta proprio il Tosi di Codogno, è quindi giunta l’ordinanza, che sostanzialmente costringe queste famiglie meratesi a rimanere in quarantena in attesa dei test ai quali verranno sottoposte a stretto giro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli