Menu
Cerca
Emergenza sanitaria

Coronavirus, l’aggiornamento del contagio nel Lecchese

Crescono di 25 rispetto a ieri i cittadini positivi al Covid-19.

Coronavirus, l’aggiornamento del contagio nel Lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 18 Aprile 2020 ore 17:48

2030 pazienti positivi, 25 in più rispetto a ieri: è questa la fotografia del contagio da Coronavirus nel territorio lecchese stando ai numeri forniti nella conferenza stampa di oggi, sabato 18 aprile 2020, di Regione Lombardia.

LEGGI ANCHE Test sierologici: no a iniziative “fai da te” nel Lecchese

Coronavirus, i dati del Lecchese

Salgono a 2.030 (+25) i contagiati in provincia di Lecco, arrivano a 10.629 quelli della provincia di Bergamo, con un incremento di soli 39 pazienti rispetto a ieri, sintomo di un’emergenza che si sta via via smorzando.

A livello regionale crescono i contagiati, che sono arrivati a 65.381 (+1246).Crescono anche i tamponi (quasi 12mila in più). Buone notizie dalle terapie intensive, dove continua il calo dei ricoverati (oggi 947, 24 in meno rispetto a ieri). Aumentano i dimessi (1629 rispetto a ieri), salgono i decessi di 199 unità (in totale 12050).

“I dati sono incoraggianti, ma nella Fase 2 i comportamenti saranno importanti – ha commentato il vicepresidente Fabrizio Sala – C’è una norma non scritta, che è quella del buon senso, che ci dovrà portare a osservare tutte le indicazioni e a vivere con prudenza la nostra nuova normalità. Con questo virus dovremo convivere per molto tempo, ma più saremo attenti e più sapremo tornare a vivere la nostra quotidianità in modo più sereno”.

Di seguito i dati dei contagi odierni e
quelli dei giorni precedenti:

– i casi positivi sono: 65.381 (+1.246)
ieri: 64.135 (+1.041)
l’altro ieri: 63.094 (+941)

– i decessi: 12.050 (+199)
ieri: 11.851 (+243)
l’altro ieri: 11.608 (+231)

– in terapia intensiva: 947 (-24)
ieri: 971 (-61)
l’altro ieri: 1.032 (-42)

– i ricoverati non in terapia intensiva: 10.042 (-585)
ieri: 10.627 (-729)
l’altro ieri: 11.356 (-687)

– i tamponi effettuati: 255.331 (+11.818)
ieri: 243.513 (+10.839)
l’altro ieri: 232.674 (+10.706)

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi
giorni

BG: 10.629 (+39)
ieri: 10.590 (+72)
l’altro ieri: 10.518 (+46)

BS: 11.758 (+191)
ieri: 11.567 (+212)
l’altro ieri: 11.355 (+168)

CO: 2.439 (+154)
ieri: 2.285 (+52)
l’altro ieri: 2.233 (+79)

CR: 5.407 (+94)
ieri: 5.313 (+40)
l’altro ieri: 5.273 (+71)

LC: 2.030 (+25)
ieri: 2.005 (+19)
l’altro ieri: 1.986 (+4)

LO: 2.714 (+36)
ieri: 2.678 (+52)
l’altro ieri: 2.626 (+39)

MB: 4.042 (+67)
ieri: 3.975 (+43)
l’altro ieri: 3.932 (+54)

MI: 15.546 (+269) di cui Milano citta’ 6.421 (+95)
ieri: 15.277 (+325) di cui Milano citta’ 6.326 (+166)
l’altro ieri: 14.952 (+277) di cui Milano citta’ 6.160 (+102)

MN: 2.863 (+115)
ieri: 2.748 (+57)
l’altro ieri: 2.691 (+36)

PV: 3.536 (+88)
ieri: 3.448 (+58)
l’altro ieri: 3.390 (+74)

SO: 937 (+71)
ieri: 866 (+2)
l’altro ieri: 864 (+5)

VA: 2.106 (+85)
ieri: 2.021 (+68)
l’altro ieri: 1.953 (+69)

e 1.374 in corso di verifica

Verso una nuova normalità

Il vicepresidente Sala è inoltre tornato a parlare della cosiddetta Fase 2, della quale si parlerà nella serata di oggi in un tavolo condiviso ma anche nei prossimi giorni. “Con il Governo e i Comuni discuteremo perché vogliamo farci trovare pronti. Abbiamo riunito la comunità scientifica, economica, sindacale e politica per andare a delineare le 4 D che in realtà sono diventate 5, perché ci sono anche i diritti. Alla sicurezza, alla salute, all’istruzione… Grazie al contributo di tutto riusciremo ad arrivare a una nuova normalità”.