Coronavirus, a Merate il protocollo ha funzionato alla perfezione

E' attesa in giornata una nota che preciserà quanto accaduto al Mandic ieri sera.

Coronavirus, a Merate il protocollo ha funzionato alla perfezione
Meratese, 01 Febbraio 2020 ore 11:35

Il caso sospetto di Coronavirus – ridimensionato a semplice influenza – registrato nella serata di ieri, venerdì 31 gennaio, all’ospedale di Merate, ha permesso ai medici del Mandic di testare il protocollo del Ministero della Salute. Che è stato dunque applicato alla perfezione.

Coronavirus, protocollo applicato alla lettera

Come noto, l’allarme per un possibile caso di Coronavirus all’ospedale di Merate si era registrato nella serata di ieri. Un bambino, infatti, lamentava febbre alta da quattro giorni e il fatto che fosse stato a contatto con un compagno di scuola cinese appena rientrato da un viaggio nel suo Paese d’origine ha fatto scattare il protocollo. Il piccolo infatti è stato prontamente isolato e i pazienti che in quel momento si trovavano nell’ala del Pronto soccorso in cui è stato tenuto in osservazione il bambino sono stati trasferiti. La “catena” non ha subito intoppi: i medici del Pronto Soccorso hanno immediatamente allertato l’infettivologo di turno a Lecco e i controlli, rapidi e precisi, hanno escluso il contagio nel giro di poche ore.

Nessun allarmismo

La direzione sanitaria rimanda ogni commento a una nota ufficiale che verrà diramata in giornata in accordo con la Regione Lombardia. L’invito alla popolazione è di evitare allarmismi anche se, come avvenuto a Merate ieri sera, le procedure previste dal protocollo possono sembrare apparentemente anomale. E’ invece normale che un paziente che manifesta i sintomi potenziali del Coronavirus – accadrà sicuramente di nuovo nel corso dei prossimi giorni – venga momentaneamente isolato e quindi sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve