Menu
Cerca
Casatenovo

Contagi in calo, ma il virus continua a circolare soprattutto tra i più giovani

Nelle ultime due settimane sono stati 27 i nuovi casi registrati nella cittadina e un terzo ha riguardato ragazzi che hanno meno di 20 anni

Contagi in calo, ma il virus continua a circolare soprattutto tra i più giovani
Cronaca Casatese, 05 Febbraio 2021 ore 12:33

A Casatenovo i contagi  sono in calo, ma il virus continua a circolare soprattutto tra i più giovani. A confermarlo, dati alla mano, è il sindaco Filippo Galbiati.

Contagi in calo, ma il virus continua a circolare soprattutto tra i più giovani

Si conferma il trend di contagi Covid 19 già evidenziato nelle scorse settimane, con un tasso di nuovi positivi tra 10-15 casi la settimana. A fronte di un’incidenza nell’autunno che è arrivata ad oltre 70 nuovi casi a settimana. Il calo è significativo, ma i numeri ci dicono che il virus continua a circolare, specie nella fasce d’età dei più giovani” sottolinea infatti il primo cittadino.

Nelle ultime due settimane sono stati 27 i nuovi casi registrati nella cittadina: il Covid ha 2colpito2 8 dinne e 19 uomini. Nessun contagio tra i residenti più anziani (sopra gli 80 anni), tre tra i casatesi tra i 60 e gli 80 anni, 12 tra i 40 e 60,  3 tra i 40 e i 20. 9 I ragazzi con meno di 20 anni che si sono ammalati.

Nel frattempo è stata riaperta la biblioteca. “Abbiamo  proceduto a riaprire le sale studio della Biblioteca di Villa Facchi, agli orari abituali. L’accesso sarà limitato ad un numero di persone predefinito e regolamentato secondo le opportune disposizioni igienicosanitarie”.

Solidarietà

Il sindaco fa anche il punto sulla campagna di solidarietà promossa per dare un sostegno concreto alle famiglie più colpite dall’emergenza sanitaria.

Con l’iniziativa natalizia congiunta tra Amministrazione e Parrocchia (Casatenovo aiuta Casatenovo), a favore delle famiglie in situazioni di disagio economico, sono state raccolte donazioni per 6.130 euro, cui sono stati aggiunti nuovi contributi del Comune (2.000 euro) e altri contributi comunali già a disposizione (4.990 euro). Le risorse sono state utilizzate dall’Ufficio sociale (residuo di soli 985 euro) per il conferimento a Caritas della quota spettante delle donazioni (50%) e per gli aiuti a 54 nuclei familiari supportati/159 cittadini. Ringrazio cittadini e imprese che si sono dimostrati sensibili ai bisogni della comunità casatese e delle persone più in difficoltà. Ringrazio inoltre la Caritas e l’Ufficio sociale per la stretta e proficua collaborazione.