Cronaca
Se ne è andato un pilastro

Comunità in lutto per la morte del volontario Emilio Fortunato Nava

I funerali verranno celebrati nella chiesa parrocchiale di Garlate domani,  martedì 28 giugno alle  10.

Comunità in lutto per la morte del volontario Emilio Fortunato Nava
Cronaca 27 Giugno 2022 ore 14:15

La comunità di Garlate si è vestita a lutto per la scomparsa di un vero pilastro, un uomo che ha dato tanto al paese. Si è spento a 90 anni il volontario Emilio Fortunato Nava.

LEGGI ANCHE Il dolore del sindaco per la scomparsa di Maurizio Rota, morto stanotte in moto a Garlate. Mercoledì l'addio

Comunità in lutto per la morte del volontario Emilio Fortunato Nava

Un uomo che ha dedicato l'esistenza al prossimo: per 20 anni, dal 1995 sino al 2015 ha volontariamente ricoperto il ruolo di di Sacrestano in parrocchia diventando  il "braccio destro" dell'ex parroco don Mario Colombini.

Ben voluto anche in municipio era stato uno dei primi volontari ad accompagnare i bambini del paese a scuola con la pettorina gialla del piedibus. Non solo ma sempre come  volontario "scortava"  con l'auto i ragazzi diversamente abili nelle diverse comunità e coop del territorio così come e gli anziani verso i centri medici ad esempio per le analisi e i prelievi.

Nava era originario della frazione galbiatese di Sala al Barro. Il padre era un ex carabiniere: per lui  ordine e disciplina erano di casa. Era cresciuto in una famiglia dalla Fede profonda, sincera, totalizzante. La sua devozione lo aveva portato in Seminario. Per cinque anni frequentò il collegio Volta a Lecco e nel 1945, durante gli ultimi mesi della guerra, i superiori vista la sua spiccata Spiritualità, gli affidarono le cure della piccola chiesa dell'Istituto scolastico.  Non divenne sacerdote, ma la sua vicinanza alla Chiesa lo ha accompagnato per tutta l'esistenza.

Uomo dall'indole sensibile divenne fiorista e lavorò  per 50 anni a Civate, in località La Santa. Una vita piena e intensa, resa ricca dall'incontro con la moglie Maria Antonietta Dalmacci. Un amore profondo e lungo il loro: la coppia infatti nel 2019 aveva festeggiato in parrocchia le cosiddette "nozze di platino" ovvero il 65esimo anniversario di matrimonio.

"Aveva un saluto ed un sorriso per tutti - ricorda chi ha avuto la fortuna di conoscerlo -  Un uomo buono, estremamente generoso e altrettanto umile e riservato. Non voleva essere chiamato sacrestano ma solo volontario collaboratore della Chiesa e del Comune".

Domani, martedì la cerimonia funebre

I funerali verranno celebrati nella chiesa parrocchiale di Garlate domani,  martedì 28 giugno alle  10. Al termine la cara salma verrà accompagnata alla cremazione come da sua volontà. Il caro Fortunato si trova presso la cappella dell’adorazione nella chiesa parrocchiale di Garlate sino alle ore 9.30 di domani.

Mario Stojanovic

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter