Colletta alimentare, il bilancio del Lecchese TUTTE LE FOTO

Raccolti 42.221 chilogrammi di prodotti in tutto il territorio.

Colletta alimentare, il bilancio del Lecchese TUTTE LE FOTO
Lecco e dintorni, 25 Novembre 2018 ore 08:53

Colletta Alimentare, il solito grande successo. Il bilancio nel Lecchese parla chiaro: sono stati raccolti 42.221 chilogrammi di prodotti alimentari contro i 41.930 del 2017 (e da questi primi dati sono esclusi gli acquisti effettuati con la spesa online).

Colletta Alimentare, grande gesto di generosità

Sono stati 38 i supermercati e i centri commerciali della zona che, dalla prima mattinata di sabato fino a sera, hanno visto impegnati per la raccolta e lo stoccaggio dei generi alimentari circa 700 volontari, donne e uomini di ogni età e ceto sociale: pensionati, manager e impiegati, operai, casalinghe e disoccupati, gli alpini dell’Ana e gli esponenti della Protezione civile, infine gli operatori e gli assistiti dagli enti lecchesi che, nei prossimi giorni, potranno godere del gesto di gratuità dei lecchesi. Accanto a loro centinaia e centinaia di studenti, intere classi dalle elementari alle superiori mobilitate con i loro insegnanti: un movimento corale per un momento amichevole e fraterno che ha coinvolto e trascinato i clienti (e il personale) dei supermercati in questa iniziativa, convincendo anche i più disinteressati e i più critici.

Nuovo record per il Lecchese

La ventiduesima edizione della Colletta Alimentare fa segnare un nuovo record per la zona nord della provincia di Lecco, a conferma che anche nel nostro territorio la storica iniziativa messa in campo dal Banco Alimentare rimane uno straordinario spettacolo di carità. E, ancora una volta, dai tantissimi immigrati – di Paesi, etnie e religioni diverse – che hanno voluto aderire alla proposta acquistando e donando, insieme a migliaia di altri lecchesi, prodotti alimentari destinati ai più bisognosi. Delle oltre 42 tonnellate di prodotti alimentari donati, picchi particolari vanno segnalati per quanto riguarda la pasta (10.668 kg.), i pelati (7.158 kg), il riso (5886 kg), i legumi in scatola (5.587 kg), gli omogeneizzati (2.294 kg) e i biscotti (2.412 kg).

Soddisfatti i volontari

“Non avevamo dubbi – commenta Giovanni Panzeri, responsabile della Colletta Alimentare per il nostro territorio – circa la risposta dei lecchesi, l’impegno di chi ha lavorato con le nostre pettorine gialle e di chi ha acquistato alimenti per la Colletta Alimentare. Non avevamo dubbi, ma ancora una volta siamo comunque commossi e meravigliati da questo gesto di gratuità più forte di ogni crisi economica e di ogni tentazione individualistica, di questo lampo di speranza in un momento difficile e confuso per la società italiana. Abbiamo raccolto molto, in beni da destinare ai più bisognosi: è stata una giornata meravigliosa, lo è stata soprattutto perché il primo pensiero di moltissimi è stato il dono. Vorremmo fosse così tutti i giorni. Grazie davvero a tutti i lecchesi, e a chi lecchese non è ma abita nella casa accanto alla nostra, per tutto quanto è stato e ci è stato donato”.

7 foto Sfoglia la gallery

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve