Colico recuperato il corpo del cercatore di funghi di Lierna

55 anni, era uscito da solo: lo cercavano da ieri sera

Colico recuperato il corpo del cercatore di funghi di Lierna
07 Ottobre 2017 ore 17:10

AGGIORNAMENTO ORE 17.20: E’ stato trovato oggi attorno alle 16 il corpo dell’uomo di Lierna disperso da ieri nei boschi sopra Colico. Come comunica il Soccorso Alpino, il cercatore di funghi, 55 anni, G.T. le iniziali, è caduto in un canale impervio nei boschi tra Fontanedo e l’Alpe Scoggione, a circa 900 metri di quota. Era da solo e l’allarme è scattato quando i familiari non lo hanno visto rientrare, come previsto. Impegnati una quarantina di tecnici della XIX Delegazione Lariana, Stazioni di Valsassina – Valvarrone, Lecco e Lario Occidentale, in collaborazione con il SAGF – Soccorso alpino Guardia di Finanza e i Vigili del fuoco. Il medico ha constatato il decesso ed è stato dato il nulla-osta per le operazioni di recupero.

———

Colico disperso cercatore di funghi

Sono riprese nella mattinata di oggi, sabato, le ricerche di un uomo di 55 anni che è disperso da ieri nella zona di Fontanedo, Colico, dove era andato a cercare funghi. Dell’uomo, residente a Lierna, non si hanno notizie da ieri mattina.

L’allarme ieri a mezzogiorno

L’allarme è scattato all’ora di pranzo di ieri, venerdì, quando il fungiatt non ha fatto ritorno a casa. Verso le 19.30 la sua auto è stata ritrovata a Fontanedo, e lì si sono concentrate le ricerche. Impegnati i volontari della XIX delegazione lariana, con squadre da Dervio e Premana.

Si continua a cercare oggi

Ieri, probabilmente anche per il buio, le ricerche sono state complesse e non hanno avuto esito. Si è ripreso a cercare oggi, con il coinvolgimento anche di personale della Guardia di Finanza e uomini dei Vigili del Fuoco di Lecco, oltre a volontari della Protezione Civile. Sul luogo è arrivato anche un elicottero dei Vigili del Fuoco, che sta trasportando in quota parte del personale sul Versante nord del Legnone. Impegnate circa 50 persone con l’ausilio anche di alcune unità cinofile, oltre ad un sofisticato sistema per intercettare i segnali del telefono cellulare dell’uomo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia