danni nubifargio

Coldiretti: “Troppi eventi estremi, occorre intervenire”

Danni ancora in fase di stima, preoccupa la frequenza di precipitazioni violente. Autunno con tempeste sono praticamente raddoppiate (+92%) rispetto al 2019.

Coldiretti: “Troppi eventi estremi, occorre intervenire”
Valsassina, 03 Ottobre 2020 ore 18:40

Troppi eventi estremi, occorre “intervenire affrontando il nuovo problema dei cambiamenti climatici che, come stiamo vedendo, interessano il nostro territorio con eventi disastrosi, nubifragi estremi e torrenti che si ingrossano con esiti anche drammatici, come stiamo vedendo anche in queste ore in territori non lontani dalle due province lariane”. Lo rimarca Coldiretti Como Lecco, attraverso il presidente Fortunato Trezzi, alla luce dell’ultima ondata di maltempo che ha investito le province insubri e lombarde: gli uffici tecnici della federazione provinciale stanno monitorando gli effetti nelle campagne e sono al lavoro per stilare la conta dei danni.

Eventi estremi: “Raccolti distrutti in Valsassina”

“Nelle scorse ore – precisa Coldiretti Como Lecco – violenti nubifragi e vento forte hanno investito anche il comprensorio lariano, con stalle e fienili allagati e coltivazioni (soprattutto orticole) andate perdute. Come in Valsassina, ad esempio, dove è andata distrutta l’ultima parte del raccolto di rabarbaro a Introbio e dove diverse imprese si sono trovate con i campi allagati e le coltivazioni danneggiate, anche irrimediabilmente. Grossi disagi si segnalano anche per l’interruzione di alcune vie di traffico e per l’allagamento delle strade di collegamento tra i fondi rurali.

Tempeste raddoppiate

In questo inizio di autunno 2020 – sottolinea la Coldiretti interprovinciale – le tempeste sono praticamente raddoppiate (+92%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con ben 127 eventi estremi in Italia tra nubifragi, grandinate, vento forte, tornado, bombe d’acqua che hanno provocato frane ed esondazioni e provocato milioni di euro di danni alle campagne e nelle città”.

Il dato emerge da una analisi della Coldiretti su dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) dal 21 settembre fino ad ora, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il maltempo ha colpito con manifestazioni violente che – sottolinea Coldiretti Como Lecco – hanno devastato le campagne dove i raccolti sono in corso.

Conseguenza dei cambiamenti climatici

“Siamo di fronte – continua l’organizzazione agricola lariana – alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con grandine di maggiori dimensioni, una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con costi per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia