Cronaca
Dolore

Chiesa lecchese in lutto: è morto monsignor Luigi Stucchi

Vescovo emerito della Diocesi di Milano, già vicario a Valmadrera fu direttore de Il Resegone di Lecco

Chiesa lecchese in lutto: è morto monsignor Luigi Stucchi
Cronaca Lecco e dintorni, 20 Dicembre 2022 ore 09:52

Chiesa lecchese in lutto: è morto monsignor Luigi Stucchi, vescovo emerito della Diocesi di Milano, già vicario a Valmadrera e direttore del Resegone di Lecco , dal  1973 al 1986. L'amato prelato si è spento all'alba di oggi, martedì 20 dicembre 2022 a 81 anni.

Chiesa lecchese in lutto: è morto monsignor Luigi Stucchi

Il sacerdote, uomo dal grande carisma,  nacque a Sulbiate il 14 agosto del 1941. Dopo ben 9 anni passati da vicario episcopale di Varese, Stucchi, nel 2012, venne promosso in diocesi con il cardinale Angelo Scola.  Il successore di Dionigi Tettamanzi gli affidò un ruolo di ancor più grande responsabilità: la formazione permanente del clero.  Infine il 30 aprile del 2020 divenne vescovo emerito della diocesi di Milano.

Ordinato prete il 28 giugno del 1966, Stucchi nella sua carriera ecclesiale è stato vicario parrocchiale a Valmadrera e dal 1973 alla parrocchia San Nicolò di Lecco. Nel 2003 la prima importante nomina: vicario episcopale della zona pastorale di Varese. Nel 2004 è stato ordinato vescovo e nel 2012  abbandonò la sua avventura varesina per ricoprire l'importante incarico. In molti lo ricordano come autorevole pastore con cui confrontarsi  non solo sulla fede, ma anche su temi di attualità. Uomo di fede dal grande carisma, ha sempre dispensato consigli basandosi sulla sua finezza intellettuale.

Storico direttore de Il Resegone

Storico direttore del settimanale "Il Resegone", Monsignor Sticchi ha lasciato una grande impronta a Lecco.

"Ricordo la mia esperienza di collaboratore, appena terminati gli studi liceali, al settimanale Il Resegone, in una redazione, dove tra gli altri vi erano Luigi Crimella, Angelo Sala, Gianclaudio Tagliaferri, Amelio Perego, il vero compianto coordinatore, Franca Gerosa, ecc - aveva raccontato in una intervista al Giornale di Lecco il sindaco di Valmadrera Antonio Rusconi - Quel giornale a Lecco faceva riflettere e discutere non solo il mondo cattolico, ma la società civile, i partiti, le associazioni, gli articoli di fondo di don Luigi che il professor Piero Sozzi ha  pubblicato e messo a disposizione di tutti sul suo sito dimostrano tuttora una straordinaria attualità".

Il valore del "cestino del direttore"

"In quegli anni - ricordava sempre Rusconi - don Luigi mi insegnò il valore del "cestino del direttore", ovvero che il lettore non era obbligato ad arrivare all'undicesima riga per capire l'argomento del mio articolo e spero da allora di aver un po' migliorato. So di fare un'affermazione che mi attirerà poche simpatie: ma quanto manca in questi anni una voce autorevole nel nostro territorio che metta a confronto nella quotidianità e nel fermento dell'attività frenetica dei nostri giorni valori religiosi e civili, non in antitesi, ma con la possibilità che possano dialogare, rispettarsi, incontrarsi"-

Il ricordo dell'arcivescovo di Milano Monsignor Delpini

"Con la morte di mons. Luigi Stucchi perdo un collaboratore prezioso: ha vissuto tutta la sua vita con la dedicazione al servizio della Chiesa di Milano, con un impegno che è stato apprezzato dai miei predecessori. Per me è stato particolarmente importante per la pronta disponibilità a condividere la sua esperienza, la sua sapienza spirituale, la conoscenza delle persone: insomma il frutto di una vita, offerto in dono per il mio servizio alla Chiesa Ambrosiana. Riceva ora il premio d’amore dal Signore che ha amato e da tutte le persone che lo hanno avuto amico, maestro, guida"

L'addio

Domani, mercoledì 21 dicembre Monsignor Stucchi verrà ricordato nella messa delle 9.30 Nella chiesa di Santa Marta a Lecco.

I funerali verranno celebrati nel Duomo di Milano venerdì 23 dicembre, alle ore 10, presieduti dall’Arcivescovo. Alle 15 si svolgerà una seconda celebrazione a Tradate, nel cui cimitero la salma verrà tumulata. Sempre a Tradate nella chiesa parrocchiale Santo Stefano, sarà aperta da domani pomeriggio la camera ardente.

 

 

Seguici sui nostri canali