Menu
Cerca

Cassin. L’uomo, l’alpinista e la sua Fondazione: omaggio al mito di Lecco con il ricordo del Butch

Capitolo inedito con un omaggio che l’indimenticabile Marco Anghileri ha fatto per Riccardo Cassin

Cassin. L’uomo, l’alpinista e la sua Fondazione: omaggio al mito di Lecco con il ricordo del Butch
Lecco e dintorni, 12 Novembre 2019 ore 11:26

(foto Fb Fondazione Cassin)

 

Venerdì 15 novembre alle 18.30 nella  sala conferenze di Palazzo Falck in piazza Garibaldi 4 a Lecco avrà luogo la  presentazione del libro “Cassin. L’uomo, l’alpinista e la sua Fondazione” di Guido Cassin, Daniele Redaelli e Anna Masciadri, edito da Alpine Studio.

Cassin. L’uomo, l’alpinista e la sua Fondazione

Il volume fu pubblicato per la prima volta nel 2001 a firma dei primi due autori, ora Anna Masciadri ha aggiornato con quattro nuovi capitoli il libro unico sulla storia privata dell’alpinista lecchese. Una storia straordinaria iniziata nel 1909 a San Vito al Tagliamento, che ha attraversato tutto il Novecento, e ora continua con la fondazione a lui dedicata.
Durante la presentazione, moderata da Nicoletta Favaron, interverranno Marta Cassin e Anna Masciadri. Verranno, inoltre, proiettati anche filmati sulla vita dell’alpinista scomparso nel 2009 a 100 anni.

Butch e Cassin

“Il libro che presenteremo venerdì a Lecco contiene quattro nuovi capitoli inediti. In uno di questi si parla anche di un omaggio che l’indimenticabile Butch ha fatto per Riccardo nel 2010” spiegano dalla Fondazione. Riccardo e Marco Anghileri , morto nel 2014 durante il tentativo di effettuare la prima solitaria invernale della via Jöri Bardill nel massiccio del Monte Bianco si stimavano molto e tra le tante cose che li accomunavano c’era l’amore smisurato per le montagne lecchesi”.

La Fondazione

La Fondazione Riccardo Cassin è nata nel 2002 per contribuire alla tutela, alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale e alpinistico di Riccardo composto da libri, filmati, fotografie, reperti storici delle spedizioni, articoli, interviste e molto altro ancora.
Da un’idea della famiglia, da lui stesso fortemente voluta, la Fondazione ha conquistato un ruolo riconosciuto anche oltre i confini nazionali.
La Fondazione Riccardo Cassin è privata, senza scopo di lucro, valorizza e fa conoscere innanzitutto i suoi beni, ma promuove anche la conoscenza dell’ambiente montano sia per quanto riguarda l’aspetto antropico che quello alpinistico.
Con questo impegno realizza eventi culturali, incontri e mostre, perseguendo il principale obiettivo di Riccardo che, in un’ideale cordata verso la cima, invita tutti a partecipare e a  condividere la grande passione per la montagna.