Barzio

Raccolta rifiuti: operative le casette ecologiche ai Noccoli

Il servizio è rivolto anche ai proprietari di seconde case e ai villeggianti.

Raccolta rifiuti: operative le casette ecologiche ai Noccoli
Valsassina, 11 Agosto 2020 ore 14:28

Dopo un’ultima messa a punto da parte di Silea, da ieri – lunedì 10 agosto – sono pienamente funzionanti le casette ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti, collocate nella zona Conca Rossa-Palazzetto dello Sport, accessibili dal posteggio e destinate all’uso da parte dei non residenti in paese.

Raccolta rifiuti: operative le casette ecologiche ai Noccoli

“Il Comune di Barzio ha provveduto a far abilitare tutti gli utenti aventi diritto – spiega il sindaco Giovanni Arrigoni Battaia – Si tratta di chi già paga la tassa rifiuti a Barzio, per tutti gli utenti occasionali, invece, è prevista l’abilitazione su richiesta da effettuarsi contattando gli uffici comunali. Alla base sta la necessità di offrire una risposta ai villeggianti e ai proprietari delle seconde case che, diversamente, non avrebbero avuto modo di conferire in modo regolamentato i rifiuti attraverso l’abituale raccolta porta a porta. I risultati ottenuti in altri paesi hanno mostrato una crescita della raccolta differenziata, coerentemente con i nostri obiettivi. Le casette ecologiche hanno inoltre un valore aggiunto in tema di sostenibilità ambientale in quanto realizzate in gran parte con legno certificato PEFC – VAIA, recuperato dalle foreste distrutte dall’uragano Vaia abbattutosi nel nord Italia nell’ottobre 2018. I pannelli utilizzati per le pareti e la copertura inoltre sono reversibili e potranno essere usati su una faccia fino al totale degrado e poi essere ruotati, raddoppiando di fatto la durata”.

Servizio rivolto anche ai proprietari di seconde case e ai villeggianti

“Le eco-casette, che ospitano tutti i contenitori delle diverse raccolte differenziate, sono dotate di sistema di apertura a mezzo di badge e impianto di videosorveglianza, sia esterno che interno (la privacy degli utenti è garantita, ma in caso di gravi illeciti il Comune potrà accedere alle registrazioni per risalire all’identità degli autori). Vi potranno accedere, utilizzando la propria tessera sanitaria tutti i proprietari di seconda casa nel Comune – conclude il sindaco – Nel caso specifico del Comune di Barzio, il servizio potrà in futuro essere esteso anche ai cittadini residenti in caso di necessità (ad esempio l’assenza per tempi prolungati da casa) e ai villeggianti: in questo caso l’abilitazione, sempre da richiedere presso gli uffici comunali, sarà a titolo provvisorio”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia