Capodanno da cani, ecco come comportarsi per tutelare gli animali

Per evitare ai nostri amici animali di paassre una notte infernale e ai padroni la perdita dei cuccioli ecco i consigli dell'Oipa Lecco.

Capodanno da cani, ecco come comportarsi per tutelare gli animali
Lecco e dintorni, 30 Dicembre 2017 ore 09:30

A San Silvestro molti salutano il nuovo anno con botti e petardi. Lo fanno  dimenticando che in molti animali, dall'udito ben più sensibile di quello umano, rumori forti e improvvisi provocano paura e panico. Il Capodanno da cani quindi significa spesso Capodanno di terrore e e disagio. “A ogni botto gli animali subiscono esattamente la stessa sensazione di chi si trova sotto le bombe. Per loro è come essere in guerra, restano traumatizzati per mesi” fanno sapere le associazioni animaliste che quindi lanciano un appello: “L’ideale sarebbe evitare del tutto i botti, come hanno ordinato diversi sindaci, ma se vi trovati in zone dove manca questa sensibilità, proteggete i vostri animali che soffrono tantissimo”.

Capodanno da cani

Per evitare ai nostri amici animali di paassre una notte da incubo e ai padroni  la perdita dei cuccioli ecco i consigli dell'Oipa Lecco.

Oipa

Scopo dell’OIPA è la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente. Ma anche  l’abolizione della vivisezione nei vari paesi del mondo e la difesa degli animali da qualsiasi forma di maltrattamento. Vanta moltissime sezioni su tutto il territorio italiano, impegnate ogni giorno nel salvataggio diretto di animali, nell’informazione, nell’aiuto di canili e gattili, in presidi e nell’organizzazione di eventi a favore degli animali. Per conoscere la sezione  lecchese dell’Oipa clicca qui.