Menu
Cerca
Iniziativa

Calolzio: le funzioni della Pasqua in diretta streaming su Facebook

Organizzata dall'Unità Pastorale di Calolzio, Foppenico e Sala.

Calolzio: le funzioni della Pasqua in diretta streaming su Facebook
Cronaca Valle San Martino, 08 Aprile 2020 ore 11:04

Funzioni pasquali in diretta Facebook e un libretto in distribuzione nei negozi alimentari cittadini per vivere al meglio la Pasqua. Questa è l’iniziativa dell’Unità Pastorale di Calolzio, Foppenico e Sala.

Funzioni pasquali in diretta streaming su Facebook

L’Unità Pastorale di Calolzio, Foppenico e Sala permetterà ai suoi parrocchiani di seguire le funzioni del triduo Pasquale e della domenica di Pasqua in diretta Facebook dalla Parrocchia di Sala di Calolzio. Le funzioni del giovedì, venerdì e sabato Santo saranno trasmesse anche da Radio Calolzio (FM 91,80). Inoltre la Parrocchia di San Martino Vescovo a Calolzio sta distribuendo ai suoi fedeli, grazie alla collaborazione dei negozi di generi alimentari, fruttivendoli e farmacie della Parrocchia, un libretto per fornire tracce e materiale per vivere al meglio la Settimana Santa.

La lettera di don Giancarlo ai cittadini

“Carissimi, mi manca molto la mia comunità, però la sento vicina nella preghiera, una preghiera che mi confermate essere sempre reciproca. In occasione della Settimana Autentica permettetemi tre pensieri, due brevi e uno un po’ più esteso. Con il primo pensiero vi rassicuro per la mia salute, sto migliorando giorno per giorno e vi ringrazio per la Vostra preghiera che ho sempre sentito vicina. Con il secondo pensiero vi raccomando di seguire in tv le funzioni della Settimana Autentica. Il terzo pensiero parte dalle quattro immagini fondamentali della Settimana Autentica. La prima immagine è l’entrata di Gesù in Gerusalemme. Il giorno delle Palme ci dice di aprire le porte a Gesù, Re che viene a noi, e a stendere sulle strade della sua avanzata gli abiti del nostro uomo vecchio: la superbia, la rivalità, le gelosie, i rancori, le impudicizie, l’egoismo. La seconda immagine è quella dell’Eucarestia del Giovedì Santo. Esprimiamo il nostro grazie a Dio che ha voluto, attraverso Gesù, in questa forma dell’Eucarestia starci sempre più vicino. Nell’Eucarestia noi, in ogni Messa, accogliamo il suo abbraccio, lui parla al nostro Cuore, unisce la nostra vita alla sua e ci innesta nel più grande gesto che ha compiuto: la sua morte e resurrezione. La terza immagine è quella della Croce. La stiamo vivendo la croce e vogliamo viverla in lui, la viviamo in questa pandemia e in tutti i problemi che si accompagnano, ma non vogliamo essere miopi, vedendo solo la nostra di croce, perché ci sono ancora nel mondo tante persone che soffrono per la guerra, per la fame, per gli esodi, le fughe dalla loro patria. La croce di Gesù li abbracci tutti, li protegga e dia a tutti forza e speranza. La quarta e ultima immagine è la più bella, è quella del risorto. La croce ha sempre uno spazio provvisorio, si dice per Gesù dall’ora sesta all’ora nona, poi all’ora nona, le tre del pomeriggio, Gesù è morto, quindi il silenzio, poi la vittoria della speranza, ed è la speranza che portiamo nel cuore che noi vogliamo rivivere in questa Pasqua. In questa speranza vi trasmetto la mia benedizione. Buona Pasqua di Resurrezione a tutti e Arrivederci”