Valsassina

Botte e violenze psicologiche alla madre: 34enne in carcere. Lei non lo aveva denunciato ma i Carabinieri hanno svelato l'orrore

L'uomo ora si trova nella casa circondariale di Pescarenico

Botte e violenze psicologiche alla madre: 34enne in carcere. Lei non lo aveva denunciato ma i Carabinieri hanno svelato l'orrore
Cronaca Valsassina, 12 Maggio 2021 ore 14:26

Lei non lo aveva mai voluto denunciare alle forze dell'ordine subendo in silenzio i MALTRATTAMENTI. Ma i Carabinieri sono riusciti a fermare il dramma. E' stato infatti arrestato il 34enne che aveva inflitto botte e violenze psicologiche alla madre. E' successo in Valsassina, a Barzio, e ora l'uomo si trova in carcere.

Botte e violenze psicologiche alla madre: 34enne in carcere

Nei giorni scorsi infatti i militari  della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Lecco del Tenente Colonnello Carmelo Albanese sotto la direzione del Sostituto Procuratore Andrea Figoni della Procura della  Repubblica di Lecco hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il  6 maggio dal Gip del Tribunale di Lecco, che ha accolto pienamente le richieste del Pubblico Ministero, nei confronti di un 34 enne di Barzio,  noto alle Forze di Polizia,  che dal 2017 sottoponeva la  madre, convivente, settantatreenne, a continui maltrattamenti, violenze fisiche e psicologiche, che la donna non aveva mai voluto denunciare. 

Propri per la mancata denuncia i Carabinieri hanno dovuto svolgere accurate indagini anche di tipo tecnico grazie alle quali i militari i hanno potuto dimostrare quanto stava accadendo all'interno dell'abitazione di famiglia.

L'arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto nel carcere di Lecco dove permane a disposizione della Autorità giudiziaria.