Menu
Cerca

Bonifica dell’ex Leuci | Gruppo Aiuto Mesotelioma “Finalmente lavori al via”

Anche il Gruppo Aiuto Mesotelioma di Lecco, da tempo impegnato nella lotta contro l'amianto, esulta per la partenza dei lavori di bonifica nell'area ex Leuci

Bonifica dell’ex Leuci | Gruppo Aiuto Mesotelioma “Finalmente lavori al via”
Lecco e dintorni, 25 Giugno 2018 ore 13:07

Anche il Gruppo Aiuto Mesotelioma di Lecco, da tempo impegnato nella lotta contro l’amianto, esulta per la partenza dei lavori di bonifica nell’area ex Leuci che sono iniziati oggi, lunedì 25 giugno. Il Gruppo infatti ha recentemente partecipato a un vertice sulla delicata tematica. Ecco quindi la nota ufficiale del sodalizio presieduto da Cinzia Manzoni  e  del presidente nazionale coordinamento amianto Salvatore Nania che pubblichiamo integralmente.

Gruppo Aiuto Mesotelioma “Finalmente lavori al via”

A seguito della  denuncia inviata nel mese di Gennaio e successivamente a Giugno 2018, alle Istituzioni competenti, nelle quali evidenziavamo il rischio esposizione amianto in zona altamente residenziale a Lecco chiedendo un immediato intervento per la bonifica dei tetti in amianto, relativamente all’azienda ex Leuci, oggi proprietaria la Lago di Milano, il 19 giugno ci siamo incontrati con il Sindaco Virginio Brivio, il Tecnico Ing. Chiara Bebbia e i responsabili dell’ATS di Lecco. 

Il grande rischio

Il Sindaco su nostra sollecitazione ha esposto sia la scadenza dell’ordinanza sindacale, nella prossima settimana, sia il comportamento della proprietà dell’azienda nel periodo dell’ordinanza, (un Anno). I responsabili dell’ATS hanno evidenziato che il 18 giugno la Lago aveva fatto pervenire la mappatura degli impianti interni all’azienda coibentati con corde e fibre di amianto. In sostanza, in questi anni, il rischio non è stato solo dai tetti in amianto-cemento, ma anche dagli impianti coibentati con amianto friabile. Per cui avrebbero esaminato i documenti relativi alla mappatura e il piano di lavoro per la bonifica e lo smaltimento di detto materiale, nel più breve tempo possibile.

La messa in sicurezza e lo smaltimento del materiale

 

Preso atto di ciò abbiamo chiesto che il tutto venga effettuato nel più breve tempo possibile, in sicurezza sia dei lavoratori che saranno impiegati, sia per i cittadini che risiedono in loco, considerato che anche la sede dell’ATS confina con detta azienda.  L’inquinamento ambientale della ex Leuci, durato anni, con l’intervento ed il lavoro effettuato negli ultimi periodi, dal Gruppo Aiuto Mesotelioma di Lecco, con la sua Presidente Cinzia Manzoni e la collaborazione del C.N.A (Coordinamento Nazionale Amianto) rappresentata dal Presidente Salvatore Nania, sta per giungere alla fine. Infatti lunedì 25 giugno  (oggi per chi legge ndr) inizieranno i lavori di bonifica e smaltimento dei tetti dei locali  aziendali ove non esiste amianto friabile al loro interno. Successivamente, la proprietà, proseguirà con la messa in sicurezza e lo smaltimento dei prodotti friabili interni per poi proseguire con la totale bonifica dell’azienda. I lavori saranno eseguiti sotto lo stretto controllo dei dirigenti dell’ATS, disponibili ad informare costantemente dell’andamento dei lavori il Sindaco, il C.N.A. e il GAM. 

Monitoraggio dei lavori

La Sig.ra Cinzia Manzoni presente in loco, in stretta collaborazione con l’Amministrazione e per il C.N.A. vigilerà, sin dall’inizio dei lavori, analizzando e facendo si che il tutto sia effettuato in totale sicurezza, senza alcun rischio. Resta inteso che se sarà necessario il C.N.A. sarà al suo fianco. Inoltre, sia il GAM e il C.N.A., dichiarano che nei prossimi giorni effettueranno ulteriori ricerche sulla base di quanto dichiarato dall’ATS in fase di riunione

Un problema non solo di Lecco

    Naturalmente, abbiamo evidenziato al Sindaco che il problema ex Leuci non è il solo a Lecco, ma che vi sono altri siti a rischio. Abbiamo preso atto dell’impegno che in questi ultimi anni l’Amministrazione, in collaborazione con lo Sportello Amianto, gestito dal GAM, ha portato alcuni risultati positivi di bonifica di alcuni edifici, ma ancora bisogna lavorarci molto per arrivare all’Amianto Zero.

Una città senza amianto

Bisogna completare la mappatura, il Sindaco e la sua Giunta, dovranno lavorarci, affinché in breve tempo si possa addivenire ad una città pulita senza rischio amianto. Noi ringraziamo il Sindaco Virginio Brivio per la sua sensibilità dimostrata nei confronti della salute dei cittadini e per l’incontro altamente costruttivo e ci auguriamo prosegua nel lavoro, correttamente intrapreso.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli