Bocconi avvelenati, migliora anche il cane più grave

E' sempre caccia all'autore del gravissimo gesto lungo i sentieri di Rogoredo di Casatenovo

Bocconi avvelenati, migliora anche il cane più grave
02 Novembre 2017 ore 15:49

Migliorano le condizioni del cane che aveva ingoiato bocconi avvelenati e che versava in gravi condizioni. Dalla Clinica Valcurone di Missaglia e dai suoi padroni arrivano infatti notizie confortanti.

Bocconi avvelenati a Rogoredo

Erano stati due i cani rimasti avvelenati nella giornata di domenica lungo i sentieri della frazione di Rogoredo di Casatenovo. Gli stessi, per altro, su cui ieri, mercoledì, si è svolta la camminata Cascine e Sentieri, che ha visto la partecipazione di oltre 3mila appassionati. Entrambi in situazioni del tutto simili, forse addirittura con lo stesso boccone. Ariel, una cagnolina meticcia, era stata rapidamente salvata dal personale medico della clinica di Lomaniga. Per Zoe, un golden retrivier, la situazione si era fatta ben più complicata. Rimasta ricoverata per quattro giorni alla Valcurone, in condizioni pressoché disperate, sembra infatti essersi ripresa. I suoi proprietari sono ancora in attesa degli ultimi esami sugli organi interni, ma il peggio sembra alle spalle. Una bella notizia, in barba al delinquente che ha lasciato quel maledetto boccone alla stricnina lungo il sentiero. Delinquente sul quale, per altro, si stanno concentrando le indagini dei Carabinieri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia