Un grande riconoscimenti

Assegnato il premio di Laurea in memoria dell’ing. Katia Corti

L'alta qualità delle tesi presentate dei ragazzi ha spinto la commissione ad assegnare tre menzioni speciali.

Assegnato il premio di Laurea in memoria dell’ing. Katia Corti
Lecco e dintorni, 19 Luglio 2020 ore 10:23

Il premio di laurea in memoria dell’ing. Katia Corti, giunto ormai alla nona edizione, è stato assegnato. Al primo posto sul podio il progetto “Pirelli 359”.

Premio di Laurea “Katia Corti”

Lavori a distanza quest’anno per la giuria chiamata a valutare le tesi candidate per la nona edizione del premio di laurea “Dott. Ing. Katia Corti” promosso Lions Club “San Nicolò” di Lecco e bandito dal Polo territoriale di Lecco. Il tradizionale concorso, destinato ai laureati in Ingegneria Edile-Architettura, ha seguito un iter procedurale completamente online.

Il miglior progetto innovativo di recupero

Il premio, istituito per mantenere viva la memoria dell’ing. Katia Corti laureata al Politecnico di Milano e prematuramente scomparsa, mira a individuare il miglior progetto innovativo di recupero (edilizio e/o territoriale) o di nuova costruzione sul territorio lombardo, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. I criteri di valutazione secondo cui si è basata la scelta sono stati: la complessità, la completezza e l’originalità della tesi e dei suoi elaborati.

2 foto Sfoglia la gallery

Sul podio, al primo posto

A sbaragliare la concorrenza, aggiudicandosi il premio in palio di €3.000, sono stati i neolaureati Edoardo Bertoni, Giuseppe Immermina e Arianna Racanelli con la tesi: “PIRELLI 359: involucri ad alte prestazioni per il recladding di edifici esistenti – applicazione ad un caso studio”, progetto per cui la giuria ha espresso la seguente motivazione: “La tesi affronta con un’ampia documentazione e coerenza il rapporto tra recupero energetico di edifici significativi del primo dopoguerra e i caratteri architettonici dei casi analizzati. Inoltre, risolve in modo brillante il tema delle alte prestazioni degli involucri attraverso soluzioni originali e innovative”.

Tre menzioni speciali

La commissione ha espresso un generale apprezzamento per la qualità delle tesi presentate al concorso e, per questo motivo, ha assegnato tre menzioni speciali. La prima è andata a “SynEnergy District: study of the effect of the implementation of electric mobility on the energy behaviour of a newly built district including a performing arts centre”, tesi di Laura Galvani, Michele Maritano e Matteo Terazzi che, si legge nei commenti della commissione “affronta in modo esaustivo le ripercussioni che la crescita della mobilità elettrica avrà sugli edifici del futuro” e di cui è stato “particolarmente apprezzato l’impianto multidisciplinare”.

La seconda menzione per il progetto “Re-Move Lecco”

Una seconda menzione è stata assegnata alla tesi di Giulia Citterio, Ilaria Mularoni e Giacomo Sarra dal titolo “Re-Move Lecco – Progetto di rigenerazione urbana dello scalo ferroviario di Lecco. Recupero e ampliamento” con la seguente valutazione: “la tesi affronta un tema di recupero complesso, di forte attualità, che si inserisce nel dibattito sul riuso degli scali ferroviari presenti nei comuni italiani. La soluzione proposta prova a risolvere l’attuale cesura generata dalla ferrovia, riconnettendo percorsi e aprendo opportunità”.

La terza menzione

La terza tesi menzionata è stata “BLOssom, progetto per la nuova biblioteca Lorenteggio. Studio della luce naturale per il comfort interno attraverso un sistema di facciata dinamica” di Pietro Delogu, Maria Elena Molinari e Elena Tramarin che “affronta il tema della biblioteca civica come luogo di aggregazione per i quartieri periferici, non trascurando di proporre aspetti innovativi dal punto di vista tecnico-costruttivo”.

La giuria:

Manuela Grecchi, Prorettore Delegato del Polo territoriale di Lecco
Ilaria Valente, Preside della Scuo359la di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Matteo Ruta, Coordinatore del Consiglio di Corso di Studi in Ingegneria Edile-Architettura
Romolo Gadaldi, Presidente Lions Club “S. Nicolò” di Lecco
Gianni Corti, rappresentante della famiglia Corti

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia