Arrestato a Lecco lo stalker dell’europarlamentare Lara Comi

Alla Rovinata il persecutore aveva un anello di fidanzamento

Arrestato a Lecco lo stalker dell’europarlamentare Lara Comi
24 Settembre 2017 ore 20:34

E’ finito un vero incubo per Lara Comi, l’europarlamentare che da mesi veniva perseguitata da uno stalker. L’uomo è stato arrestato a Lecco venerdì.

Lara Comi finalmente libera

Giovanni Bernardini, 47 anni, imprenditore single di Iesolo, è stato arrestato durante un evento di solidarietà sul campo della Rovinata. Sul tappeto verde c’erano le parlamentari della nazionale italiana di calcio, di cui la Comi, è la capitana, e le giocatrici del Tabiago per una partita che aveva proprio l’obiettivo di promuovere la lotta alla violenza sulle donne.

Lo stalker voleva le nozze

L’uomo aveva in tasca un anello. Voleva chiedere alla politica di Forza Italia di sposarlo. Gli uomini della Digos della Questura di Lecco, guidati da Domenico Nera, non ci hanno messo molto ad identificarlo tra il pubblico sugli spalti. Lo hanno avvicinato e fermato proprio mentre cercava di consegnare l’anello a Lara Comi.

In carcere

L’accusa  per lui  è di violazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento. Per l’eurodeputata è la conclusione di un’odissea iniziata nove mesi fa. Ora è detenuto nel carcere di Pescarenico, in attesa della convalida degli arresti prevista per lunedì in Tribunale a Lecco.

I ringraziamenti dell’europarlamentare

“Desidero per questo ringraziare la Polizia di Stato, che mi è sempre stata vicina, in particolare il prefetto Gabrielli, la Procura di Lecco che si è attivata subito con il provvedimento di arresto e quella di Busto Arsizio”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia