Appalti truccati: chiusi gli interrogatori

Tra gli arrestati anche l'olginatese rmando Maria Gilardi della società Vai SPA con sede a Brivio.

Appalti truccati: chiusi gli interrogatori
Lecco e dintorni, 18 Luglio 2018 ore 10:02

Si sono chiusi ieri gli interrogatori delle persone arrestate la scorsa settimana nell’ambito dell’inchiesta Secam. Tra queste anche l’olginatese Armando Maria Gilardi della società Vai SPA con sede a Brivio. Come riporta il giornaledisondrio.it Davanti al giudice per le indagini preliminari sono comparsi due imprenditori e un funzionario della società.

Inchiesta Secam: solo Samaden risponde al gip

Dopo i primi interrogatori di lunedì, ieri è stata la volta del funzionario di Secam Diego Samaden e degli imprenditori Pierlorenzo e Pietro Della Bona. Questi ultimi due hanno preferito avvalresi della facoltà di non rispondere. Samaden, invece, ha risposto alle domande del gip, così come aveva fatto un altro dei suoi colleghi finito come lui ai domiciliari. E ha ribadito la sua estraneità alle accuse che gli sono state contestate.

Si attende la decisione del gip

Gli avvocati delle sei persone arrestate in Valtellina hanno chiesto al giudice la liberazione dei loro assistiti. Tutti sono infatti agli arresti domiciliari, così come le altre tre persone – residenti fuori provincia – che erano state raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare. La decisione del gip è attesa per i prossimi giorni. In caso di respingimento dell’istanza di revoca degli arresti domiciliari, i legali faranno probabilmente ricorso al tribunale del riesame.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia