civate

“Anno scolastico difficile: grazie a insegnanti, alunni e famiglie”

Sindaco e assessore all'Istruzione scrivono una lettera agli studenti civatesi in occasione della fine della scuola

“Anno scolastico difficile: grazie a insegnanti, alunni e famiglie”
Lecco e dintorni, 10 Giugno 2020 ore 14:52

“E’ stato un anno difficile, grazie a insegnanti, alunni e famiglie”. In occasione della fine dell’anno scolastico il sindaco Angelo Isella e l’assessore all’Istruzione Ilaria Rocco, hanno scritto una lettera agli alunni civatesi.

Un anno travagliato: prima il trasloco all’oratorio, poi il Covid

Quello conclusosi formalmente lunedì 8 giugno è stato un anno scolastico decisamente travagliato per gli sudenti del paese. Soprattutto per i bambini della primaria che a dicembre erano stati trasferiti per fare lezione all’oratorio, liberando così la scuola di via Abate Longoni oggetto di una maxi riqualificazione. E gli studenti delle medie hanno dovuto convivere con il cantiere. In questa situazione è piombata la pandemia che ha costretto i ragazzi (ma anche gli insegnanti) a cambiare le proprie abitudini e doversi adeguare alla didattica a distanza.

La lettera del sindaco e dell’assessore all’istruzione

“Cari studenti e care famiglie,si è concluso un difficile e particolare anno scolastico sicuramente mai vissuto, in precedenza, così. Un anno nel corso del quale i protagonisti del mondo della scuola: dirigenti, insegnanti, studenti, famiglie, personale amministrativo e ausiliario, sono stati chiamati ad un impegno sconosciuto nelle modalità e inevitabilmente nei contenuti, stravolti dalle necessità imposte dal Covid19. Lo studio, nella sua classica definizione, è stato rivoluzionato; maestri e compagni sono stati ‘filtrati’ dalla non sempre efficace Rete. È stato un anno sicuramente strano, di fatiche, di preoccupazioni … ma anche, ci auguriamo, di tante nuove scoperte e soddisfazioni. L’ultimo giorno di scuola è sempre stato un momento speciale e carico di emozioni, per abbracciarsi prima dell’estate e delle vacanze, per salutare i propri compagni al termine di un ciclo di istruzione, per cominciare a pensare alle sfide del futuro, nella stessa scuola o in un’altra di ordine superiore. Purtroppo quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, non è stato possibile vivere come sempre questo momento di saluto e di emozione ma siamo certi si potrà recuperare. Ringraziamo i vostri genitori e le vostre famiglie che giorno dopo giorno vi accompagnano in questa crescita. Grazie ai dirigenti, agli insegnanti e a tutto il personale didattico e scolastico che lavora ed è presente. Non ci resta che augurarvi un’estate serena. Fate tesoro del vostro tempo, di quello che trascorrerete con gli amici e con la vostra famiglia”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia