Cronaca
Mandello

Anche il Motoraduno Guzzi si arrende al Covid-19

"Quest’anno la sicurezza di tutti viene al primo posto: la festa è solo rinviata: ci ritroveremo tutti il prossimo anno, a Mandello del Lario, e sarà come sempre un’esplosione di passione infinita"

Anche il Motoraduno Guzzi si arrende al Covid-19
Cronaca Lago, 25 Giugno 2020 ore 11:13

Anche il Motoraduno Guzzi si arrende al Covid. Nonete da fare per uno degli appuntamenti più attesi dell'estate lecchese con la tradizonale "invasione" delle aquile a Mandello, città natale della mitica due ruote.

Anche il Motoraduno Guzzi si arrende al Covid

"Abbiamo atteso fino all’ultimo prima di prendere la decisione definitiva sul Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi 2020, sperando che l’evoluzione della situazione generata dalla pandemia di Covid-19 potesse garantire la possibilità di effettuare il nostro raduno in piena tranquillità e sicurezza - spiegano i membri del comitato organizzatore -  Purtroppo ad oggi non è possibile poter garantire questi due ingredienti essenziali. È quindi con grande rammarico che siamo costretti a rinviare la consueta festa di tutti gli appassionati della Moto Guzzi al prossimo anno, che coinciderà con il 100° compleanno della nostra amata Moto Guzzi e che quindi sarà occasione di vivere qualcosa di unico e speciale verso il quale concentreremo tutti i nostri sforzi, in collaborazione con la Moto Guzzi, magari anche con un’anticipazione entro fine anno.  Quest’anno la sicurezza di tutti viene al primo posto: la festa è solo rinviata: ci ritroveremo tutti il prossimo anno, a Mandello del Lario, e sarà come sempre un’esplosione di passione infinita".