Alcol e droga alla guida: strage di patenti sulla Provinciale, oltre 100 punti “in fumo”

Agenti in campo nella Brianza lecchese.

Alcol e droga alla guida: strage di patenti sulla Provinciale, oltre 100  punti “in fumo”
Meratese, 18 Febbraio 2020 ore 12:27

Alcol e droga alla guida: strage di patenti sulla Provinciale, oltre 100 punti “in fumo”. Sabato notte gli uomini della Polstrada di Lecco, insieme ai colleghi di Monza e agli uomini Squadra Volanti della Questura di Lecco sono scesi in campo per un servizio  antistrage lungo a Strada provinciale 342 dir tra Lomagna  e Carnate. L’obiettivo era quello  scongiurare che giovani e meno giovani si mettano alla guida sotto l’effetto di droga o alcol, così da rendere più sicure le strade delle province di Lecco e Monza Brianza.

LEGGI ANCHE 50enne scomparso: si cerca Osvaldo Lanfredini FOTO

Strage di patenti sulla Provinciale

Pesante il bilancio dell’attività compiuta dagli agenti tra mezzanotte e le sei di mattina: le violazioni accertate hanno portato alla decurtazione di un totale di 120 punti e al ritiro di 13 patenti di guida. 80 in tutti i veicolo fermat dalle 7 pattuglie,  e altrettanti i conducenti sottoposti a controllo attraverso il precursore di alcol e in alcuni casi, di fronte ad atteggiamenti sospetti, anche con il Drugtest 5000.

Alcol e droga alla guida

Due gli automobilisti risultati positivi a sostanze stupefacenti cannabinoidi – marjuana che si sono visti ritirare la patente in attesa degli esami che saranno eseguiti da parte del Centro Ricerche di
Laboratorio e Tossicologia Forense della Polizia di Stato di Roma. Degli altri conducenti controllati, 9 sono risultati positivi agli esami effettuati con l’alcoltest e pertanto sono stati sanzionati, 3 in via amministrativa e 6 denunciati all’Autorità Giudiziaria, tutti con conseguente ritiro della patente. È stata  anche sequestrata un’autovettura, perché priva di assicurazione, nonché sprovvista della prescritta revisione biennale. A due conducenti extracomunitari è stata ritirata la patente di guida estera, perché risultati essere residenti in Italia da oltre un anno, muniti di documento di guida non convertibile.

Anche i medici della Polizia in azione

L’attività di polizia come accennato, ha visto la collaborazione del personale medico della Polizia di Stato , che grazie alla presenza di un’unità mobile ha individuato i 2 conducenti che, pur non avendo assunto alcol, avevano fatto uso di sostanze stupefacenti.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia