Al Liceo Agnesi riparte il programma "Erasmus +" FOTO

L'istituto meratese conferma l'adesione al progetto di formazione all'estero promosso dall'Unione Europea e rivolto ai docenti.

Al Liceo Agnesi riparte il programma "Erasmus +" FOTO
Meratese, 01 Aprile 2019 ore 17:22

Grazie al finanziamento del progetto "Erasmus +" quattro docenti del Liceo Agnesi di Merate partiranno il prossimo 4 aprile alla volta della Finlandia per un periodo di formazione.

Il Liceo Agnesi spiega l'iniziativa

Ai docenti Francesco Cantù (insegnante di lingua inglese e docente funzione strumentale), Eugenia Di Guglielmo (docente di lettere), Marisa Negretto (docente di lingua inglese) e Marina Busellu (docente di lingua spagnola) verrà riservato un compito di "job shadowing" in un liceo finlandese per la durata di dieci giorni. La formazione si focalizzerà sul campo delle attività previste per lo svolgimento del "lifelong learning", un processo di apprendimento continuo che investe ogni ambito lavorativo e nasce dalla necessità imposta oggi dal mondo del lavoro di arricchire costantemente le proprie competenze, tenendosi opportunamente aggiornati per restare al passo con i tempi. I docenti hanno già ricevuto presso il liceo cittadino una delegazione di due insegnanti finlandesi lo scorso autunno con cui hanno organizzato le attività che rincontreranno nel corso della loro permanenza in Finlandia. Si confronteranno inoltre con cinque docenti spagnoli che saranno presenti nella struttura finlandese nello stesso periodo, favorendo un legame in un ambiente internazionale ancora più eterogeneo.

Cos'è il job shadowing?

Il job shadowing o work shadowing è un programma educativo-istruttivo definito, parole del Cambridge Dictionary, "l'attività di trascorrere un periodo di tempo con chi esercita una determinata professione per imparare a svolgerla". Più precisamente, come spiegato dalla Commisione Europea nella guida al programma, si tratta di un breve soggiorno presso un’organizzazione partner in un Paese straniero, con lo scopo di ricevere formazione seguendo i professionisti nel loro lavoro giornaliero nella struttura ospitante, favorendo lo sviluppo di conoscenze e capacità attraverso un’osservazione partecipativa in situazioni pratiche.

L'obbiettivo del programma

Il progetto non si limita unicamente a fornire l'opportunità di una crescita dal punto di vista personale o professionale ma, e soprattutto, si inserisce nell’ambito dell’opera di continuo miglioramento del Liceo, in cui confluirà un insieme di attività di disseminazione che, si spera, si rifletterà positivamente sugli studenti.

Da sinistra Francesco Cantù, Marisa Negretto, Eugenia Di Guglielmo e Marina Busellu