Salute

Al Cab Polidiagnostico sono arrivati i vaccini antinfluenzali

Paolo Godina: "L'apice della diffusione del virus influenzale non è ancora giunto, ma considerato che il vaccino diventa attivo dopo 15 giorni, il tempo stringe"

Al Cab Polidiagnostico sono arrivati i vaccini antinfluenzali
Cronaca Lecco e dintorni, 29 Novembre 2020 ore 16:00

Al Cab Polidiagnostico sono arrivati i vaccini antinfluenzali. La notizia è stata diffusa ufficialmente dalla direzione guidata da Paolo Godina.

Vaccini antinfluenzale: in poche ore 500 prenotazioni

“In poche ore abbiamo raggiunto le 500 prenotazioni di privati cittadini e diverse aziende del territorio hanno evidenziato interesse per i propri collaboratori – precisa Godina -. Questa settimana riceveremo le prime 3000 fiale di Fluarix Tetra e dal 7 dicembre nei nostri poliambulatori di Barzanò, Merate, Erba e Arcore inizieremo ufficialmente la campagna vaccinale con il rilascio dell’apposito certificato. Ci rivolgiamo alla totalità dei cittadini, senza alcuna limitazione. Il vaccino è prenotatile attraverso il nostro call center al costo di 59 euro. Lo paghiamo al fornitore circa il triplo rispetto allo scorso anno e questo giustifica una tariffa di vendita molto elevata”.

“Sul territorio è impossibile trovare il vaccino”

Dopo le incertezze delle scorse settimane a livello pubblico, questa rappresenta davvero una buona notizia per il territorio. “La procedura per l’ottenimento è stata complessa, ma sin da settembre ci siamo attivati per rendere possibile ed efficace questo servizio. Sul territorio italiano è praticamente impossibile trovare il vaccino, così ci siamo rivolti all’estero (in Svizzera e Germania). Fondamentale poi il supporto dell’Agenzia del Farmaco (Aifa) e di Regione Lombardia che in tempi rapidi e competenza hanno fornito tutte le indicazioni necessarie alla corretta importazione”.

“Il tempo stringe”

Ogni anno Cab Polidiagnostico propone la campagna antinfluenzale, ma questa assume una rilevanza fondamentale nello scenario attuale.  L’obiettivo della campagna per le vaccinazioni di massa allo scopo di limitare la pressione esercitata sulle strutture sanitarie da persone con sintomi Covid, ma dovuti all’influenza pare non verrà raggiunto. Over 65 e soggetti a rischio sono la priorità del Servizio Nazionale. E per gli altri? L’apice della diffusione del virus influenzale non è ancora giunto, ma considerato che il vaccino diventa attivo dopo 15 giorni, il tempo stringe.

“Vaccinarsi significa tutelare sé stessi e gli altri”

“Abbiamo sempre fatto i vaccini, nel 2020 la sensibilità pubblica è cresciuta in modo esponenziale. I sintomi dell’influenza e del Covid-19 sono sovrapponibili, specie nei primi giorni. Vaccinarsi quest’anno significa tutelare sé stessi e gli altri”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità