Cronaca
Vercurago

Addio Primino, storico ambulante e papà del sindaco

Tanti, tantissimi lo ricordano a bordo del suo furgone transitare nelle vie di Olginate, Garlate, Somasca  e passare di casa in casa per vendere  articoli di maglieria.

Addio Primino, storico ambulante e papà del sindaco
Cronaca Valle San Martino, 19 Gennaio 2023 ore 16:47

Sono stati celebrati nel pomeriggio di oggi, giovedì 19 gennaio 2023, nella chiesa parrocchiale del rione Calolziese del Pascolo, i funerali di Lorenzo Lozza, 87 anni, detto Primino, storico ambulante e papà del sindaco di Vercurago Paolo Lozza.

Addio Primino, storico ambulante e papà del sindaco

"Nostro padre ha svolto per sessant' anni l'attività di ambulante nei mercati di Mandello e Calolziocorte  - ricorda commosso il primo cittadino di Vercurago anche a nome delle sorelle Ermanna e Francesca -  Proveniva  da una storca famiglia di commercianti di Olgiate".

Tanti, tantissimi lo ricordano a bordo del suo furgone transitare nelle vie di Olginate, Garlate, Somasca  e passare di casa in casa per vendere  articoli di maglieria.

"Era molto apprezzato per la sua gentilezza - chiosa il figlio Paolo -  E' stato sempre un uomo molto  attivo. A noi figli lascia tanti ricordi, ma soprattutto  i suoi valori di operosità e generosità".

La cerimonia funebre

La celebrazione  di oggi è stata presieduta,  in una chiesa stracolma di fedeli, dal Parroco di Vercurago e del Pascolo don Andrea Pirletti  con  padri Somaschi  Fausto de Bernardi, Luigi Sordelli e Livio Valenti.

"Lorenzo era una persona che ascoltava la parola di Dio con semplicità - ha sottolineato don Andrea dal pulpito - Una vita la sua che è un esempio per tutti. Aveva trascorso l'infanzia al Collegio Don Guanella e poi era andato subito a lavorare perchè quelli erano  tempi dei sacrifici. Ricordo le ultime volte che veniva in chiesa, con il fiato pesante e traballante. Si toglieva il cappello e si faceva il segno della croce con fatica. Io gli consigliai di seguire le celebrazioni da casa, ma lui mi aveva risposto che doveva venire in parrocchia per pregare per i suoi famigliari e per le persone sofferenti. Lorenzo nella sua vita è stato un buon seminatore. Come dice Papa Francesco è uscito e ha seminato in mezzo alla gente con il suo lavoro e in famiglia con la sua fede".

Il ricordo di don Trussardi

A ricordare Primino anche don Roberto Trussardi, ex parroco a Vercurago: "Lorenzo era una di quelle persone che amava tanto il suo paese,  un uomo di chiesa che non mancava mai alla Santa Messa domenicale. Era molto attento ai bisogni della parrocchia e personalmente lo ringrazio Perché ha saputo testimoniare la sua fede con tanta semplicità anche nella sua professione di ambulante"

Mario Stojanovic

Seguici sui nostri canali