Addio Felicino Redaelli, “papà” della Camminata dell’Amicizia

Comunità scossa per l'improvvisa scomparsa dell'instancabile volontario. Aveva 74 anni. Era un pilastro per La Nostra Famiglia

Addio Felicino Redaelli, “papà” della Camminata dell’Amicizia
Lecco e dintorni, 18 Novembre 2019 ore 10:46

E’ morto Pier Felice Redaelli, per tutti Felicino, organizzatore e vero e proprio ideatore della nota marcia solidale “Camminata dell’Amicizia” che si tiene ogni anno a Bosisio Parini per sostenere i progetti de La Nostra Famiglia.

Addio Felicino Redaelli, papà della Camminata dell’Amicizia

Un uomo che negli anni aveva portato nomi importantissimi a sostegno della Camminata dell’Amicizia. Come riportano i colleghi del giornaledicomo.it era anche volontario del Gruppo Amici de La Nostra Famiglia ma le sue energie principali si concentravano proprio sull’organizzazione, nei minimi dettagli, della marcia bosisiese conosciuta nell’intero territorio.

Era proprio Felicino a condurre e presentare la manifestazione, a cui non è mai mancato, fino alla 46^ edizione che si è svolta lo scorso 31 marzo. Lo slogan dell’ultima edizione era statoo “amicizia è… tenersi per mano”, voluto per sottolineare il sostegno e l’amicizia reciproca. Il ricavato dell’intera giornata, come ogni anno, era andato a  finanziare un pellegrinaggio a Lourdes e il nuovo progetto “Sport X Tutti” volto a aumentare e migliorare le attività dei ragazzi ricoverati, come quella di cammino assistito svolta dai ragazzi più grandi.

Originario di Merone, e più precisamente di Moiana, l’uomo viveva a Erba. Si è spento ieri, improvvisamente, all’ospedale di Cantù. Aveva 74 anni.

LEGGI ANCHE Il dolce Natale che fa bene: panettoni e pandori per La Nostra Famiglia

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia