Cronaca
Toccante cerimonia funebre

Addio dolce Pamela, "Sapevi accogliere tutti col tuo sorriso"

Nessuno, guardando quella bara ricoperta di fiori bianchi, candidi e puri come la sua anima, è riuscito a trattenere le lacrime.

Addio dolce Pamela, "Sapevi accogliere tutti col tuo sorriso"
Cronaca Valle San Martino, 07 Ottobre 2022 ore 17:30

Nessuno, guardando quella bara ricoperta di fiori bianchi, candidi e puri come la sua anima, è riuscito a trattenere le lacrime. Nessuno è ancora riuscito ad accettare che Pamela Brambilla, la dolce Pamela, amata catechista e volontaria della parrocchia e dell'oratorio di Sala di Calolziocorte, se ne sia andata a soli 40 anni, strappata alla vita da un male che l'ha consumata velocemente e violentemente. 

Addio dolce Pamela, "Sapevi accogliere tutti col tuo sorriso"

Un male scoperto solo poche settimane fa, che non le ha lasciato respiro, nemmeno il tempo di sperare e pregare. Che non le ha lasciato scampo. Oggi, venerdì 7 ottobre 2022 la chiesa di Sala, la "sua" chiesa, è stata gremita da centinaia di persone che hanno faticato a dirle addio, che hanno faticato a credere che lei non sia può su questa terra a dispensare consigli, fede e amore.

Una cerimonia straziante, partecipata, sentita quella che è stata celebrata nel pomeriggio  nella parrocchia dedicata ai Santi Cosma e Damiano. Ad accompagnare la preghiera dei fedeli sono stati i canti della locale corale diretta dalla maestra Monica Maggioni. Note che Pamela conosceva e amava e che oggi, sicuramente, l'hanno raggiunta fino in cielo.

Sul pulpito Don Antonio Vitali con i presbiteri don Pietro Rondalli, don Luca Casali, don Andrea Pirletti, don Valentino Ferrari , don Luciano Epis, il Diacono Gian Luigi Casa e don Alfred Kobehan.

"Di fronte alla morte della carissima Pamela  tento di ragionare, di riflettere con voi a voce alta se ci riesco. Non è facile per me - ha  detto don Antonio durante l'omelia - Tante volte pensiamo che la malattia venga a causa di un peccato o come conseguenza di una vita disordinata, come castigo di Dio e pensiamo Ma Dio dove è? Che padre è? Tutti noi ci siamo posti alcune domande dopo la   scomparsa di Pamela. Ma perché tutto così veloce  come è stato per la sua mamma, venuta a mancare quando lei era solo una bambina? Perché questa malattia non le ha dato possibilità di sopravvivenza? Ho incontrato Pamela in ospedale ed era cosciente del male che l'aveva colpita. Era preoccupata come tutti davanti a questa diagnosi, ma era positiva. Pamela, con la sua spontaneità e la sua semplicità, ha testimoniato a tutti noi chi è Dio. Lo ha fatto anche in questi ultimi giorni. Ora dobbiamo pensare  alla gioia di Pamela pronta all'incontro con il Signore Gesù. Lei aveva  sempre accesa la lampada della Fede, teneva  viva quella fiducia in  Dio che ha fatto di lei una persona gioiosa, di Luce. Pamela aveva un grande dono: sapeva accogliere tutti con il suo sorriso" .

"Il tuo ricordo rimarrà sempre con noi"

Al termine della celebrazione le amiche della parrocchia, con la voce rotta dall'emozione, hanno voluto salutare pubblicamente la loro Pami: "Vogliamo ricordarti per sempre come sei stata, solare, sincera piena di vita e con bona parola per tutti. Ci mancheranno il tuo sorriso e la tua voglia di festeggiare ogni volta che ve ne era occasione. Il tuo ricordo rimarrà sempre con noi, grazie per i momenti belli che abbiamo vissuto insieme, ti vogliamo bene".

Le immagini della commovente cerimonia per l'addio a Pamela

WhatsApp Image 2022-10-07 at 16.02.50
Foto 1 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 16.00.47
Foto 2 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 15.06.56
Foto 3 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 15.01.40
Foto 4 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 15.00.03
Foto 5 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 14.55.13
Foto 6 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 14.42.41
Foto 7 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 14.40.57
Foto 8 di 9
WhatsApp Image 2022-10-07 at 14.39.35
Foto 9 di 9

Mario Stojanovic

Seguici sui nostri canali