Accuse di abusi sessuali contro un frate della Bergamasca

Il racconto di un ragazzo alla procura di Roma e alla Sacra Rota. Rapporti sotto minacce e ricatti dal 2014.

Accuse di abusi sessuali contro un frate della Bergamasca
17 Luglio 2018 ore 13:02

Abusi sessuali. Pesantissime accuse nei confronti di  padre Antonio Zanotti, educatore spirituale e fondatore delle Comunità Oasi7 di Antegnate. Lo racconta il nostro portale GiornalediTreviglio.it

Abusi sessuali a Oasi7: la denuncia da Roma

Il francescano padre Antonio Zanotti, fondatore e guru della comunità di accoglienza Oasi7 di Antegnate, è al centro di un’inchiesta partita da Roma, dalle testimonianze di un ragazzo che negli scorsi anni è stato ospitato nella comunità della Bassa, e che lì sarebbe stato in più occasioni abusato dallo stesso frate, diventato il suo “amante”. Il tutto sarebbe stato ripreso anche con foto e video che ora sarebbero state trasmesse alla Procura di Roma e al Vaticano.

Rapporti con un ragazzo “difficile”

Il ragazzo ha raccontato di essere stato “costretto” a diventare l’amante di Zanotti, sotto la minaccia delle botte. Il giovane, straniero, ha raccontato di essere arrivato in Italia all’età di sei anni e di essere stato adottato da una famiglia che poi l’hanno spedito in collegio. Poche settimane dopo il suo arrivo sarebbero iniziati gli abusi, andati avanti a lungo.

“Non abbiamo niente da dire”

Bocche cucite in Oasi7 questa mattina, quando la notizia dell’inchiesta è uscita sulla stampa nazionale. “Non sappiamo nulla” spiegano al telefono da Antegnate.

Su giornaleditreviglio.it l’intera vicenda.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia