Menu
Cerca
Prove di ripartenza

A Oggiono riapre il mercato del venerdì

Tornano le bancarelle in città, ma solo per la vendita di generi alimentari. Guanti, mascherine e distanza sociale: rigide le regole di accesso all'area mercatale

A Oggiono riapre il mercato del venerdì
Cronaca Oggionese, 29 Aprile 2020 ore 14:42

Prove di ripresa anche a Oggiono dove riapre parzialmente il mercato del venerdì. Il Primo maggio torneranno a campeggiare in città le bancarelle, anche se il mercato sarà aperto alle sole attività di vendita di generi alimentari e si svolgerà solo in largo Carniti con rigide disposizioni di accesso.

Il sindaco: “Significativo ripartire il Primo Maggio”

“Abbiamo deciso di accogliere la richiesta di Confcommercio Lecco e dei commercianti su aree pubbliche per la riapertura del mercato del venerdì a partire dal Primo Maggio solo per i generi alimentari secondo le indicazioni dell’ordinanza regionale n.532 del 24 aprile 2020 – spiega il sindaco Chiara Narciso – E’ per noi un’occasione per ripartire dando la possibilità ai commercianti, che da tanti anni garantiscono la loro presenza sul mercato cittadino, di tornare a lavorare dopo quasi due mesi di sospensione. E’ stato fatto un grande sforzo da parte degli uffici comunali, della Polizia locale, Protezione civile, anche in collaborazione con le associazioni commerciali per garantire lo svolgimento con le massime condizioni di sicurezza. E’ significativo che questa ripartenza possa avvenire proprio il Primo Maggio, giorno dedicato alla Festa dei Lavoratori, in un momento in cui, a causa della pandemia, il lavoro è venuto meno soprattutto per alcune categorie,  pensiamo che il miglior modo di celebrarlo sia quello di permetterne la ripartenza in sicurezza”.

Rigide le disposizioni per accedere e frequentare l’area del mercato di Oggiono

Rigide le disposizioni a cui attenersi per l’accesso all’area mercato che sarà aperta dalle 7.45 alle 12.45: entrata e uscita avvengono in due aree distinte con controlli della temperatura corporea (che deve essere inferiore ai 37,5 gradi per entrate) e gestione del flusso di persone. L’accesso è consentito a una sola persona per famiglia che dovrà essere munita di guanti, mascherina o altro indumento idoneo a caprire naso e bocca. Inoltre si dovrà mantenere almeno un metro di distanza dai banchi degli ambulanti e osservare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, evitando assembramenti.

“Si confida ancora nella responsabilità di tutti”

“Si confida ancora una volta nella responsabilità di tutti –  sottolinea il sindaco Narciso – affinché, così come avvenuto per la riapertura del centro di raccolta comunale, anche questo ulteriore passo verso la normalità avvenga senza rinunciare alle necessarie precauzioni volte alla tutela della salute di tutti”.