Virus e fede

A Lecco recita del Rosario nei cortili… affacciati a finestre e balconi

Nuova iniziativa della Comunità pastorale Madonna del Rosario

A Lecco recita del Rosario nei cortili… affacciati a finestre e balconi
Lecco e dintorni, 05 Maggio 2020 ore 10:24

Nel mese di maggio i fedeli della Comunità pastorale Madonna del Rosario sono invitati a vivere due appuntamenti settimanali in cui recitare in modo “comunitario” il Rosario, per riscoprirne la “bellezza”, accogliendo la suggestione di papa Francesco che nella sua Lettera a tutti i fedeli per il Mese di Maggio 2020 dello scorso 25 aprile ha scritto appunto: “[..] ho pensato di proporre a tutti di riscoprire la bellezza di pregare il Rosario a casa nel mese di maggio”.
“Ogni mercoledì sera la recita del Rosario sarà condotta da uno dei diversi luoghi mariani della nostra Comunità pastorale o della città. Sarà trasmesso in diretta streaming su www.leccocentro.it, e relativi canali youtube, in modo che tutti possano partecipare alla preghiera” spiega il prevosto don Davide Milani.

LEGGI ANCHE Niente messe? A Lecco si può andare in chiesa a ritirare l’acqua santa per benedire la propria casa

A Lecco recita del Rosario nei cortili… affacciati a finestre e balconi

I luoghi in cui si reciterà il Rosario il mercoledì sera alle 20.30 sono:
• la Grotta mariana nel giardino della Clinica Talamoni, mercoledì 6 maggio
• la Grotta di Lourdes del Santuario Beata Vergine di Lourdes ad Acquate, mercoledì 13 maggio; in questa occasione saremo in comunione con tutte le parrocchie della città
• la Grotta di Lourdes in via Corti a Pescarenico, mercoledì 20 maggio
• nel cortile della chiesa parrocchiale di San Carlo al Porto, mercoledì 27 maggio.

Ogni venerdì sera, sempre alle 20.30, i sacerdoti della Comunità pastorale, don Davide, don Filippo, don Cristiano, don Giuseppe, don Alberto e don Eusebio si recheranno ciascuno in un cortile, nell’atrio aperto di un condominio, in un luogo che garantisca la possibilità di pregare assieme e guideranno la recita del Rosario con quanti vorranno partecipare, rimanendo affacciati dalle proprie finestre o dai propri balconi. Il sacerdote rimarrà da solo nel cortile, secondo le vigenti disposizioni di legge. “I parrocchiani interessati a proporre la recita del Rosario nella loro “zona” sono invitati a segnalarne la disponibilità in segreteria, impegnandosi nell’organizzazione e condivisione dell’incontro presso i propri vicini e/o condomini per consentire la partecipazione alla preghiera. La proposta, lanciata solo pochi giorni fa, ha avuto un riscontro immediato e positivo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia