Menu
Cerca
Cultura contro il virus

A Germanedo il BookCrossing spontaneo per sconfiggere la noia della quarantena

"Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni".

A Germanedo il BookCrossing spontaneo per sconfiggere la noia della quarantena
Cronaca Lecco e dintorni, 12 Aprile 2020 ore 15:06

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni”. (Di qua dal Paradiso, Francis Scott Fitzgerald). Questa la frase che accompagna l’invito a riporre o a prendere un libro gratuitamente. Un BookCrossing spontaneo quello che è nato in questi giorni nel rione lecchese di Germanedo.

LEGGI ANCHE Le Forze dell’ordine schierate davanti al Manzoni omaggiano medici e infermieri FOTO E VIDEO

BookCrossing spontaneo

Una sorta di  biblioteca rionale, quella allestita in alto a via Magnodeno, un  modo utile per combattere la noia della quarantena, e soprattutto uno strumento per condividere con i vicini quegli sprazzi di libertà, quei voli con la fantasia, che solo i libri, in questo momento, possono regalare.

Solidarietadigitale

E che per chi non potesse raggiungere la cesta magica di  Germanedo ricordiamo che sono diversi gli editori hanno deciso di mettere a disposizione libri gratuitamente. “Il Gruppo Mondadori offre ulteriori 5.000 e-book gratuiti, che si aggiungono ai 10.000 già messi a disposizione e molto apprezzati dai lettori – si legge ad esempio sul sito solidarietadigitale del Governo –  I cittadini possono accedere alla lettura di un e-book a scelta (tra saggistica, narrativa, varia e libri per ragazzi) del catalogo Mondadori. Il libro potrà essere letto con l’app Kobo Books, disponibile gratuitamente per smartphone, tablet e pc.

Come aderire

Entra con SPID per fruire del servizio
Non hai SPID?