Coronavirus

A Calusco Comune in prima linea contro l’emergenza

In caso di necessità è possibile chiamare l'Ufficio Servizi sociali al numero 035/4389054-053.

A Calusco Comune in prima linea contro l’emergenza
Isola, 16 Marzo 2020 ore 09:28

A Calusco, come in tutti i paesi dell’Isola bergamasca, il Comune è in prima linea per affrontare l’emergenza Coronavirus.

A Calusco grande impegno dell’Amministrazione comunale

“In questo difficile periodo per tutti, il sindaco e l’intera Amministrazione, gli assessori e il personale sono in prima linea per affrontare l’emergenza e dare risposte concrete ai cittadini – ha affermato l’assessore Massimo Cocchi – Innanzitutto con informazioni corrette e precise a tutela della salute delle famiglie e poi con un servizio a cura dei Servizi sociali a sostegno delle fasce più deboli. Grazie a tutte le attività, che anche prima dello stop imposto dal decreto hanno deciso di chiudere; grazie ai volontari e a tutte le persone che sono al servizio delle famiglie; grazie ai negozi che si sono attivati per la spesa a domicilio e grazie a tutti per il grande senso di responsabilità con il quale stanno affrontando le limitazioni necessari a fermare il virus”.

Chiamare l’Ufficio Servizi sociali in caso di necessità

Sei una persona anziana sola? Senza rete familiare? Hai bisogno di fare la spesa o di acquistare dei farmaci? Il Comune di Calusco invita tutti i cittadini con una di queste necessità a chiamare l’Ufficio Servizi sociali al numero 035/4389054-053 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13. Solo in caso di emergenza, nel pomeriggio o nel fine settimana è possibile contattare direttamente l’assessore ai Servizi sociali Lorena Marzani al numero 3343520946. I cittadini verranno così messi in contatto con i volontari che si sono generosamente resi disponibili ad aiutarli.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia