Finanziamenti

300mila euro dal Bim per i progetti nei Comuni di Lago e Valle: si previene il rischio idrogeologico

Consorzio Bacino Imbrifero Montano in campo

300mila euro dal Bim per i progetti nei Comuni  di Lago e Valle: si previene il rischio idrogeologico
Lago, 20 Novembre 2020 ore 15:59

Il Direttivo del Consorzio Bacino Imbrifero Montano (BIM) di Gravedona ha attribuito i fondi per il  2020 secondo i nuovi criteri comunicati all’ultima Assemblea dello  scorso luglio. Il 60% dei fondi è stato assegnato a 24 progetti per la prevenzione del rischio idrogeologico dove è stato possibile contribuire a tutte le proposte presentate dai comuni; il 40% dei fondi è stato attribuito a progetti per lo sviluppo dell’economia locale, con particolare riguardo al turismo; in questo caso sono stati premiati 30 progetti sui 35 presentati sulla base della tipologia, della dimensione dei comuni e del criterio di rotazione.

300mila euro dal Bim per i progetti nei Comuni lecchesi

“Abbiamo complessivamente distribuito 833mila euro – ha dichiarato il Presidente del BIM e Sindaco di Menaggio Michele Spaggiari – una cifra simile a quella dello scorso anno con un nuovo sistema di ripartizione che ha permesso di premiare tutte le proposte pervenute nel settore più rilevante per il nostro Consorzio che distribuisce i fondi derivanti dalle concessioni idriche; riteniamo che il nuovo algoritmo per la distribuzione dei contributi sia più congruente agli obiettivi del Consorzio e  permetta ai comuni di privilegiare progetti con ricadute dirette sul territorio. Un ringraziamento alla Segreteria che, nonostante le difficoltà del momento, è riuscita a istruire le pratiche in tempo per l’inserimento nei bilanci del 2020 dei comuni”.

Questi i 19 comuni beneficiari di finanziamenti in Provincia di Lecco: nel bando 1 (prevenzione e ripristino dissesto idrogeologico) Valmadrera, Dervio, Introbio, Cremeno, Varenna, Cortenova, Casargo e Margno; nel bando 2 (interventi per lo sviluppo socio-economico del territorio) Pasturo, Taceno, Primaluna, Parlasco, Valvarrone, Crandola, Sueglio, Premana, Barzio, Morterone e Pagnona.

“Una somma complessiva di circa 300mila euro per lo sviluppo del territorio – sottolineano i rappresentanti nel Direttivo del BIM della provincia di Lecco Carlo Signorelli e Cristina Bartesaghi – che giungono alla fine di un anno difficile e che potranno contribuire a favorire la ripresa e il rilancio economico nel 2021”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia