Il Comune di Oggiono ha aderito alla campagna Nastro Rosa

Il municipio sarà illuminato di rosa per tutto il mese di ottobre.

Il Comune di Oggiono ha aderito alla campagna Nastro Rosa
Cronaca 03 Ottobre 2017 ore 13:35

Oggiono ha aderito alla campagna Nastro Rosa

Il municipio si è tinto di rosa

Il Comune di Oggiono ha aderito alla campagna Nastro Rosa, per la  prevenzione contro il tumore al seno che durerà tutto il mese di ottobre ed è iniziata domenica con l’illuminazione di un monumento.  L’Amministrazione oggionese, guidata dal sindaco Roberto Paolo Ferrari, ha deciso di illuminare il palazzo municipale.

La collaborazione con ANCI

Grazie alla collaborazione con ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, la sera del primo ottobre in
Lombardia si sono illuminati di rosa numerosi monumenti e palazzi comunali. Da Monza, dove si è illuminata di rosa la Villa Reale, ai Comuni di Tremezzina (CO), Cernusco sul Naviglio (MI), Bareggio (MI), Arosio (CO), La Valletta Brianza, Arsago Seprio (VA), San Giorgio di Lomellina (PV), Cividate al Piano (BG), San Benedetto (MN), Lecco, Oggiono, Trezzo sull’Adda (MI), Ello.

I 25 anni della Breast Cancer Campaign

In occasione dei 25 anni della Breast Cancer Campaign – la campagna internazionale contro il tumore al seno
simboleggiata dal Nastro Rosa – l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro è scesa in campo per sottolineare la necessità di intensificare lo sforzo collettivo a sostegno della ricerca per rendere il tumore al seno sempre più curabile e avvicinarsi giorno dopo giorno al traguardo del 100% di sopravvivenza. Poiché l’ultimo miglio è sempre il più difficile e c’è bisogno dell’impegno di tutti.
Grazie ai progressi della ricerca nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura, ricevere oggi una
diagnosi di tumore al seno fa meno paura rispetto a 25 anni fa. Infatti la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi ha raggiunto l’87 per cento (Dati AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2017). Tuttavia questa resta  la
neoplasia femminile più diffusa. In effetti si stima che in Italia ne sia colpita 1 donna su 8  e che, solo nel 2017, circa 50.000 donne riceveranno una diagnosi di tumore della mammella. Infatti è questo un momento critico nella vita di ognuna di loro. Si tratta di uno spartiacque che improvvisamente segna un confine fra un “prima” e un “dopo” fatto di paure, speranza e coraggio. Tuttavia molte donne oggi possono vivere la propria vita lasciandosi il tumore alle spalle, ma purtroppo non tutte.

Sul sito nastrorosa.it

Sul sito nastrorosa.it, in un’applicazione web, gli utenti, attraverso 6 veloci domande, potranno misurare il loro livello di conoscenza sui fattori di rischio del tumore al seno. Informazioni e consigli di prevenzione saranno inoltre diffusi attraverso i diversi canali di AIRC. Stiamo parlando dei social media,  delle riviste Fondamentale e ABC, che  periodicamente entrano nelle case di oltre un milione di famiglie italiane. Inoltre ci sono le newsletter e le comunicazioni postali destinate a centinaia di migliaia di sostenitori. Infine tutti possono dare il loro contributo aderendo alla campagna Nastro Rosa con una donazione online su nastrorosa.it oppure chiamando il numero verde 800 350 350 e partecipando alle iniziative sul territorio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli