Cronaca
Tragedia in Brianza

13enne trovato morto in uno stabile a ridosso della Statale 36

Il ragazzino è precipitato per diversi metri dal palazzo fatiscente e abbandonato

13enne trovato morto in uno stabile a ridosso della Statale 36
Cronaca Brianza, 20 Settembre 2022 ore 12:53

Tragedia in Brianza: 13enne trovato morto in uno stabile a ridosso della Statale 36. Il macabro rinvenimento che ha svelato orrore è avvenuto, come riportano i colleghi di Primamonza, nella tarda serata di domenica 18 settembre a Desio, all’ex Centrostile, ovvero  un palazzo abbandonato e fatiscente poco lontano dalla Valassina.

13enne trovato morto in uno stabile a ridosso della Statale 36

In base a quanto è stato ricostruito finora dalle Forze dell’ordine, il ragazzino, residente a Monza, si sarebbe tolto la vita gettandosi dall’ultimo piano del palazzo nel quartiere San Giorgio. Un volo di molti metri che non gli ha lasciato scampo. Forze dell’ordine e personale di soccorso intervenuti sul luogo della tragedia, subito dopo l’attivazione delle ricerche, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Nel pomeriggio aveva appuntamento con un amico ma non è andato

Nel pomeriggio il minore - che a breve avrebbe compiuto 14 anni e che da poco aveva iniziato a frequentare il primo anno di scuola superiore - aveva un appuntamento con un amico. Ma non si era presentato e, pedalando sulla sua bicicletta, aveva raggiunto Desio e il palazzone privato di San Giorgio. Il 13enne sarebbe riuscito a salire fino al tetto dell’immobile dismesso per poi gettarsi nel vuoto.
L’amico con cui aveva appuntamento, dopo averlo atteso invano e aver cercato di contattarlo al telefono senza riuscirci, ha allertato i familiari del ragazzo che, in assenza di sue notizie, nella serata di domenica, preoccupati, si sono rivolti ai Carabinieri di Monza per sporgere denuncia.

Le ricerche

Attivate le ricerche, come da protocollo in casi del genere, i militari dell’Arma si sono diretti all’ex Centrostile, dove le celle telefoniche segnalavano il cellulare del giovane che sembrava scomparso nel nulla.
Nell’ex Palazzo del mobile hanno trovato la sua bicicletta e nel cortile il corpo. I Carabinieri hanno subito allertato il 112 e i Vigili del Fuoco. Inutili i soccorsi.

Dalle prime risultanze investigative, sembra che il 13enne si sia introdotto da solo nell’area dell’ex Centrostile e non abbia lasciato messaggi per spiegare le ragioni del gesto estremo. Non sono emersi elementi per far ipotizzare il coinvolgimento di terzi, né una caduta accidentale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter