Attualità
Carenno

Tagliato il nastro della casetta dell'acqua

La struttura, inaugurata oggi, non sarà però operativa da subito ma entrerà in funzione a partire dai primi giorni della prossima settimana, per consentire ai tecnici di Lario reti di effettuare tutte le verifiche di funzionamento e le ultime analisi dell’acqua

Tagliato il nastro della casetta dell'acqua
Attualità Valle San Martino, 08 Giugno 2022 ore 16:53

Anche il Comune di Carenno, ora ha la sua casetta dell’acqua. È stata inaugurata infatti nella mattinata di oggi, mercoledì 8 giugno, la nuova struttura, realizzata dall’Amministrazione comunale carennese, nei pressi del Palazzetto dello Sport cittadino in Piazza Unità d’Italia.

Tagliato il nastro della casetta dell'acqua

Presenti al taglio del nastro, oltre al primo cittadino Luca Pigazzini e al Direttore Generale di Lario Reti Holding Vincenzo Lombardo, anche i ragazzi delle scuole elementari e medie del paese con i loro insegnanti.

Luca Pigazzini e Vincenzo Lombardo

“La giornata di oggi - ha spiegato Pigazzini - è l’inizio di un percorso civico, ma segna anche la fine di un altro che nel giro di qualche anno ha portato alla realizzazione di questa nuova casetta”. Circa due anni fa, infatti, dal Municipio carennese era stato sottoposto un questionario alla cittadinanza per capire se vi fosse l’interesse verso una struttura di questo tipo. Raccolto il parere dei cittadini, il Comune aveva dato seguito con alcune procedure di gara finalizzate alla ricerca di un operatore privato che si occupasse di creare e realizzare la struttura.

Procedure che, in un primo momento non sono andate a buon fine come spiegato dallo stesso borgomastro: “Nessun operatore era disponibile a realizzare la struttura a delle condizioni che noi ritenevamo fondamentali. O meglio, qualcuno si è fatto avanti ma con richieste che avrebbero prodotto vantaggi solo all’operatore privato e non ai cittadini”.
In soccorso dell’Amministrazione comunale è però giunto il “Gal - 4 Parchi” che ha deciso di finanziare la realizzazione della nuova struttura su iniziativa comunale: “Abbiamo scelto di intraprendere una strada un po’ diversa, - ha spiegato Pigazzini - più complessa ma che ha trovato il sostegno da parte del Gal 4 parchi. Un accordo con Lario Reti, poi, ha permesso di anticipare le operazioni e realizzare il tutto anche a Carenno che era uno dei pochi Comuni rimasti senza questo tipo di servizio”. Accordo reso possibile anche dal fatto che, da tempo, era volontà di Lario Reti installare una struttura di questo tipo nel territorio comunale.
A fianco di questo percorso burocratico, amministrativo e istituzionale si è scelto di affiancare una serie di iniziative che, con la collaborazione importante e decisiva delle scuole cittadine, hanno permesso di svolgere un lavoro di educazione civica sull’utilizzo dell’acqua, sull’uso consapevole dei beni pubblici e, non ultimo, anche sulla diminuzione della produzione di rifiuti che una struttura di questo genere può generare.


“Voglio ringraziare innanzitutto L’Ufficio d’Ambito, Lario Reti e Silea per il supporto che hanno fornito in questo periodo agli insegnanti e ai nostri ragazzi. Un sostegno che ha portato a compiere un lavoro importante che ci piacerebbe continuare a riproporre anche negli anni a venire”.
La struttura, inaugurata oggi, non sarà però operativa da subito ma entrerà in funzione a partire dai primi giorni della prossima settimana, per consentire ai tecnici di Lario reti di effettuare tutte le verifiche di funzionamento e le ultime analisi dell’acqua.


La nuova casetta erogherà due tipologie di acqua, naturale o frizzante, al costo di 0,05 euro al litro previo utilizzo delle nuove tessere, acquistabili presso l’atrio del Municipio attraverso il totem predisposto.
A conclusione della cerimonia ad ogni partecipante è stato donato, oltre a del materiale informativo, una borraccia griffata Lario Reti Holding che i bambini, sotto la guida del Direttore Generale Vincenzo Lombardo hanno subito provveduto a riempire testando il funzionamento della nuova casetta.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter