Attualità
Calolzio

Successo per il convegno "Il diritto di crescere, il dovere di educare"

Importante momento di approfondi mento promosso da “Calolziocorte Bene Comune”

Successo per il convegno "Il diritto di crescere, il dovere di educare"
Attualità Valle San Martino, 07 Febbraio 2023 ore 12:25

“Il diritto di crescere, il dovere di educare”. Questo il tema dell’incontro, organizzato dal Gruppo Civico “Calolziocorte Bene Comune”, andato in scena nella serata dello scorso venerdì 3 febbraio 2023 all’interno della sala parrocchiale dell’Oratorio di Sala e che ha visto una numerosa partecipazione di pubblico, tra cui molti insegnanti.

Successo per il convegno "Il diritto di crescere, il dovere di educare"

Ospiti della serata, condotta dall’ex assessore all’Istruzione del Comune di Calolziocorte Wilna De’ Flumeri, la professoressa Francesca Bonacina (insegnante nell’ambito della Cooperativa Sociale Lecchese), il prof. Emanuele Torri (docente all’Istituto Comprensivo di Calolziocorte) ed il prof. Ezio Aceti, noto professore e psicologo dell’età evolutiva.

Il tema, sicuramente di grande interesse, è stato sviluppato attraverso l’analisi delle difficoltà educative dei bambini, ragazzi ed adolescenti che richiede la partecipazione attiva della Comunità nella formazione delle nuove generazioni: “Particolare risalto è stato dato all’aspetto educativo della famiglia, della scuola e delle Istituzioni - spiega Stefano Rota referente del Gruppo - dove, tutti gli attori sono chiamati ad incontrare i ragazzi nella loro interezza, facendo emergere le doti e le qualità che ognuno di loro possiede. È importante che ogni ragazzo scopra, con l’aiuto dei genitori, degli insegnanti, degli educatori, le grandi capacità che possiede in modo che possa valorizzarle attraverso la propria vita”.

Secondo Calolziocorte Bene Comune, la “vecchiaia” dei nostri metodi, ormai obsoleti in relazione ai cambiamenti epocali di questi tempi, impongono che tutti, ciascuno per la propria fetta di competenza/responsabilità, faccia la propria parte per far “crescere” questi ragazzi, che sono il futuro della nostra storia.

“Un grazie - conclude Rota - ai relatori, che hanno reso vivo e fortemente interessante l’incontro, oltre ad esplicitare che la Comunità deve essere parte attiva nel compito educativo delle nuove generazioni”.

Luca de Cani

Seguici sui nostri canali