Attualità
Lecco

Sport inclusivo e gara di extreme orienteering alla Piccola

Grande attesa per la tappa italiana della Nirvana Adventure Race e per il villaggio dove sperimentare le discipline sportive paraolimpiche

Sport inclusivo e gara di extreme orienteering alla Piccola
Attualità Lecco e dintorni, 04 Maggio 2022 ore 13:09

Fa tappa a Lecco da venerdì 6 a domenica 8 maggio la prima tappa italiana del circuito europeo di Adventure RaceL'evento, organizzato dall’A.S.D Nirvana Verde, associazione attiva nell’orienteering e promotrice della pratica delle adventure race, in collaborazione con il Comune di Lecco, è una competizione multisport (kayak, MTB e trekking) per team di 4 (e 2) persone in orientamento, ovvero che prevede passaggi attraverso punti di controllo, con il solo ausilio di una cartina topografica fornita alla partenza e senza un percorso segnalato. Attesi al via atleti italiani, svizzeri, francesi e olandesi e un team brasiliano.

Sport inclusivo e gara di extreme orienteering alla Piccola

La corsa, con partenza e arrivo a Lecco, si snoderà lungo due percorsi, che interesseranno principalmente la sponda orientale del lago e la Valsassina: il primo, di 150 km, è pensato per team di 4 persone che si cimenteranno in kayak, mountain bike, corsa e arrampicata. Il secondo, di 70 km, è rivolto a coppie che intendono mettersi alla prova in una versione ridotta del giro previsto. La Nirvana Raid Adventure Race prenderà avvio alle 21 di venerdì 6 maggio, con le lampade frontali degli atleti a illuminare il centro storico di Lecco: si prevedono non meno di 18 ore di gara, con gli arrivi dei primi team attesi nel tardo pomeriggio di sabato 7 maggio, mentre in serata, per tutta la notte e fino alla mattina seguente taglieranno il traguardo tutte le altre squadre.

In concomitanza con la challenge della Nirvana Raid alla Piccola sarà allestito un villaggio sportivo inclusivo Dacathlon, dove già a partire già da venerdì mattina sarà possibile praticare gratuitamente numerose attività ludico-sportive allestite nell’area del mercato (tennis da tavolo, badminton, volley, basket, calcio, karate, parkour, orienteering, teqball, tennis, aikido e scherma), oltre che cimentarsi con l’orienteering per le vie del centro cittadino (da venerdì mattina a sabato pomeriggio). Coinvolte anche scuole e associazioni sportive del territorio, come la malgratese "Oltretutto 97" e la lecchese "La Goccia", che promuovono la pratica sportiva per persone con disabilità. Durante le mattinate di venerdì e sabato saranno presenti 8 scuole di Lecco con circa 460 studenti, divisi in gruppi tra primarie, medie e superiori, mentre sabato e domenica tra le attività per bambini, famiglie e adulti previste prove di parkour, tennis e orienteering ed esibizioni di Karate e Kendo.

Sarà infine allestito un servizio di ristorazione e un accompagnamento musicale agli eventi, mentre l'intera manifestazione potrà essere seguita in diretta sui canali social dell’ASD Nirvana Verde.

L'assessore all'educazione del Comune di Lecco Emanuele Torri

"Un'importante opportunità per la nostra città di rilanciare il tema dell'inclusività nello sport - sottolinea l'assessore all'educazione del Comune di Lecco Emanuele Torri -. Il villaggio offrirà alle scuole a tutti gli interessati di sperimentare lo sport con la prospettiva degli atleti disabili. Un ringraziamento particolare va all'associazione sportiva Nirvana Verde, che insieme a Decathlon ha reso questo evento possibile, e a tutte le associazioni sportive del territorio che hanno collaborato all'organizzazione, che inaugura un mese ricco di sport".

Mario Ruggiero, presidente dell’A.S.D. Nirvana Verde

"Siamo particolarmente orgogliosi di aver portato l’attenzione di molti atleti europei su questo splendido territorio - afferma Mario Ruggiero, presidente dell’A.S.D. Nirvana Verde ed Event Director di questa tre giorni di sport -. I nostri sentieri, le cime e il lago sono un impianto sportivo a cielo aperto unico nel suo genere: ciò che rende speciali le Adventure Race è la loro natura di gare di endurance dove occorre una buona preparazione sia fisica che mentale e un grande affiatamento di squadra, oltre che ovviamente sapersela cavare in diverse discipline. È da molti anni che organizziamo questa tipologia di iniziative, anche su distanze normalmente alla portata di tutti. Quest’anno siamo felici di essere stati scelti come tappa del circuito europeo".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter