Attualità
Lecco

Pronto Soccorso dell’Ospedale Alessandro Manzoni: al via i lavori di ampliamento

I nuovi spazi saranno realizzati con elementi prefabbricati e copriranno un’area di poco superiore a 900 metri quadri

Pronto Soccorso dell’Ospedale Alessandro Manzoni:  al via i lavori di ampliamento
Attualità Lecco e dintorni, 17 Marzo 2022 ore 18:13

Aperto il cantiere per l’ampliamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale “Alessandro Manzoni” di LeccoI lavori sono iniziati martedì 15 marzo 2022 e avranno termine indicativamente nel mese di agosto, compatibilmente con l’approvvigionamento dei materiali utili per le opere da realizzare. L’importo delle opere edili è pari a 2.196.042,40 euro – IVA esclusa. I nuovi spazi saranno realizzati con elementi prefabbricati e copriranno un’area di poco superiore a 900 metri quadri.

Pronto Soccorso dell’Ospedale Manzoni: al via i lavori di ampliamento

Il Pronto Soccorso di Lecco, inaugurato come il resto del nosocomio nel 2000, fu progettato per gestire un numero di accessi pari a 25-30.000 annui, oggi sensibilmente aumentati, anche per complessità clinica dei pazienti accolti.

L’emergenza pandemica da Covid-19, ancora in corso, ha evidenziato la necessità di separazione dei percorsi dei pazienti e di mantenimento del distanziamento sociale, rendendo prioritario l’intervento di ampliamento e riorganizzazione degli spazi sanitari e diagnostici esistenti. In condizione di normale operatività, l’ampliamento sarà destinato alla presa in carico dei pazienti ad alta complessità, mentre la bassa complessità sarà gestita nell’attuale area di Pronto Soccorso; in caso di pandemia, i nuovi spazi saranno convertiti per l’isolamento dei pazienti infetti o sospetti tali, lasciando le rimanenti aree sanitarie pienamente in grado di accogliere qualsiasi altro tipo di utenza. Il potenziamento del servizio prevede: una zona pre-triage con sala di attesa dedicata, il raddoppio dei posti destinati ai pazienti barellati, delle sale visita e delle postazioni di radiodiagnostica e un incremento di posti letto di alta intensità assistenziale da due a sette, di cui cinque dotati di “filtro”. 

Paolo Favini, Direttore Generale ASST Lecco

“Il nostro Pronto Soccorso, così come altri in Italia, è stato chiamato a riorganizzarsi per rispondere al meglio ai mutati bisogni del reparto.  I lavori di ampliamento della struttura, fra l’altro, permetteranno il potenziamento di uno dei settori sui quali l’epidemia da Covid-19 ha avuto maggiore impatto.  Gli investimenti che oggi facciamo risultano essere di grande importanza e saranno strategici per garantire risposte efficaci nell’ambito dell’emergenza-urgenza per tutto il territorio lecchese”.

 

Seguici sui nostri canali