Attualità
Per la digitalizzazione

PNRR: al Comune di Lecco oltre 670 mila euro

App IO, pagoPA, SPID e CIE, piattaforme InCloud e sempre più servizi online ai cittadini

PNRR: al Comune di Lecco oltre 670 mila euro
Attualità Lecco e dintorni, 01 Settembre 2022 ore 11:25

Nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza  (PNRR) il Comune di Lecco ha richiesto e ottenuto una serie di finanziamenti atti a potenziare i servizi digitali offerti ai cittadini: le misure, cinque in totale, hanno garantito all'Ente una disponibilità complessiva di oltre 670 mila euro che saranno investiti sui seguenti 5 fronti.

PNRR: al Comune di Lecco oltre 670 mila euro

I finanziamenti ricevuti per la misura denominata "Adozione app IO", per un ammontare di 36.400 euro, permetteranno l'ampliamento dei servizi digitali resi disponibili ai cittadini sull'app, adottata dal Comune di Lecco nel 2020 e che consente di interagire con la pubblica amministrazione attraverso i dispositivi mobili.

I 100.155 euro della misura "Adozione piattaforma pagoPA" consentiranno l'estensione di questa modalità di pagamento a tutti i servizi dell'Ente. Si potranno pagare in questo modo, per esempio, i tributi e le sanzioni amministrative, i diritti di segreteria, le spese di notifica e i costi per l'emissione dei documenti, gli oneri cimiteriali, i passi carrabili e i parcheggi della ZTL, le multe e le sanzioni, anche al codice della strada, le concessioni, i ticket museali e per gli impianti sportivi, le rette e i servizi alla persona.

Ottenuti anche i finanziamenti richiesti per la misura denominata "Abilitazione e facilitazione migrazione al Cloud": 241.530 euro coi quali il Comune di Lecco attiverà nuovi servizi in Cloud, per garantire sia la gestione in sicurezza dei dati, sia, laddove previsto, l'accessibilità ai medesimi. Oggetto della misura, fra le altre, le procedure di accesso agli atti e URP, comunicazione e open data, segnalazioni, trasparenza e anti corruzione.

Con i 14.000 euro ricevuti per la misura "Estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale - SPID CIE" sarà estesa a tutti i servizi comunali l'autenticazione tramite SPID o CIE, mentre la misura "Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici", per un totale di 280.932 euro, consentirà ai cittadini di effettuare online una serie di operazioni come, a titolo esemplificativo, richiedere una pubblicazione di matrimonio, bonus economici, contributi e agevolazioni tributarie, oltre che ottenere informazioni sui servizi e le attività del Comune.

Il Comune, che già da circa 2 anni ha adottato una forte politica espansiva dei servizi digitali, testimoniata anche dai risultati di confronto con altre città capoluogo italiane, ha ora precise tempistiche per affidare i diversi servizi di attuazione delle diverse misure finanziate e per completarne l'attivazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter