Attualità
Lecco

Penelope, laboratorio per l'inclusione delle donne di origine straniera

Ritornano in presenza, dopo lo stop dato dal Covid-19, le attività del progetto del Comune di Lecco

Penelope, laboratorio per l'inclusione delle donne di origine straniera
Attualità Lecco e dintorni, 07 Gennaio 2022 ore 11:27

Nato nel lontano 2003, il progetto Penelope del servizio famiglia e territorio del Comune di Lecco, con sede presso il centro per le famiglie di Pescarenico, è uno strumento fondamentale nell'integrazione sociale delle donne immigrate residenti in città. Nei suoi lunghi anni di attività, il progetto ha coinvolto oltre 250 donne proveniente da quaranta Paesi diversi, con una presenza costante che non si è allentata nemmeno durante la pandemia, avvalendosi di diverse modalità come l’uso dei social media, l'organizzazione di incontri all’aperto nei parchi e di visite a domicilio. Sono stati dunque mantenuti il più possibile i contatti con le donne.

Penelope, laboratorio per l'inclusione delle donne di origine straniera

"Il progetto Penelope è un laboratorio importante di orientamento e di promozione della cittadinanza attiva per le donne di origine straniera che abitano la nostra comunità - sottolinea l'assessore al Welfare con delega alle politiche per l'integrazione del Comune di Lecco Emanuele Manzoni - e che offre inoltre supporto al loro bisogno di conoscenza della lingua italiana grazie alla convenzione con il Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti De André".

Questo ha permesso a molte donne il superamento degli esami per il rilascio della Carta di Soggiorno, l’acquisizione della cittadinanza italiana e, in alcuni casi, ha consentito loro l’ottenimento del diploma di scuola secondaria di primo grado. Numerose le opportunità in cui le donne sono state e saranno coinvolte: visite di conoscenza dei servizi cittadini di maggior interesse, incontri con professionisti (pediatri, ostetriche, assistenti sociali e mediatori culturali), laboratori esperienziali (cucina, cucito e creatività), oltre ad attività sempre più specifiche: corsi di primo soccorso, visite a musei e percorsi di letture in collaborazione con la biblioteca civica.

"Coinvolgere le persone di origine straniera e valorizzare questa presenza arricchente - prosegue l'assessore permette alla nostra comunità di dotarsi di chiavi di lettura e interpretazione che aiutano a creare coesione e solidarietà."

Oggi il progetto è tornato a svolgere le proprie attività in presenza tre mattine a settimana.

Per maggiori informazioni sul progetto Penelope del Comune di Lecco è possibile prendere contatti al numero 349 285 5324 la mattina di lunedì, mercoledì e giovedì.