Turismo e rilancio del territorio

Parcheggi a pagamento ai Resinelli: la proposta lanciata da Mauro Piazza

"Tutti i proventi siano reinvestiti per il rilancio della località"

Parcheggi a pagamento ai Resinelli: la proposta lanciata da Mauro Piazza
Attualità Lecco e dintorni, 06 Luglio 2021 ore 15:04

Parcheggi a pagamento ai Resinelli: la proposta lanciata da Mauro Piazza ha già innescato la discussione.

Parcheggi a pagamento ai Resinelli: la proposta lanciata da Mauro Piazza

"Dopo aver visto l’esperienza e i numeri del posteggio di Paglio e Giumello messo a pagamento (con tutta una serie di agevolazioni per residenti, proprietari di seconde case e attività turistiche), mi chiedo se non sia il caso di fare lo stesso con gli spazi di sosta dei Piani Resinelli". Questa la proposta del consigliere regionale azzurro che specifica anche un dettaglio in più, o come lui la definisce una "clausola" ovvero che "tutti i proventi siano reinvestiti per il rilancio della località".

Il precedente

Come anticipato dallo stesso Piazza l'idea fa seguito a quanto sperimentato dall'Amministrazione comunale di Casargo diretta dal sindaco Antonio Pasquini che ha deciso di istituire, dal primo luglio, parcheggi  a pagamento con parcometri, senza custodia del veicolo, nei piazzali e nelle aree di sosta nelle località Alpe Giumello e Alpe Paglio. Tre euro la tariffa giornaliera mentre quella oraria è di un euro. Sosta a pagamento non per tutti però: esclusi  i titolari di autorizzazione transito sulla strada agro-silvo-pastorale “Alpe Paglio-Pian delle Betulle-Ortighera-Oro-Dolcigo-Ombrega Bassa” e i componenti delle famiglie destinatarie del bonus nascita 2020. Esistono poi agevolazioni per gli abbonamenti (clicca qui per tutti i particolari)

L'idea per i Resinelli

Una strategia vincente secondo Piazza, che si potrebbe replicare per i Resinelli che , lo ricordiamo, hanno un territorio diviso tra Lecco, Abbadia, Mandello e Ballabio. Proprio ai sindaci Mauro Gattinoni, Roberto Azzoni, Riccardo Fasoli e  Bruno Bussola si è rivolto il consigliere regionale. Il primo a raccogliere il "guanto" lanciato da Piazza è stato il sindaco di Ballabio.

"Abbiamo progetti ambiziosi per la nuova convenzione che sarà stipulata dal 2022, con particolare attenzione anche alla strada Ballabio-Resinelli la cui manutenzione è quantomai necessaria. Questa è sicuramente una delle possibilità che valuteremo ma, a mio parere, con la premessa che l’obiettivo non deve essere quello di “fare cassetto” ma il potenziamento turistico."