Attualità
I primi dati sulla sperimentazione

Monopattini elettrici? A Lecco li usano oltre 260 persone

Picco di corse nel pomeriggio e in tarda serata

Monopattini elettrici? A Lecco li usano oltre 260 persone
Attualità Lecco e dintorni, 22 Ottobre 2021 ore 16:34

Monopattini elettrici? A Lecco li usano oltre 260 persone. Il dato è frutto del primo bilancio per la sperimentazione dei monopattini elettrici avviata il 24 settembre: un progetto (a costo zero per il Comune di Lecco) nato raccogliere dati e informazioni sull’uso di questo mezzo alternativo, secondo il modello parking based proposto da Elettrify, con i mezzi disponibili e da riporre solo nelle aree destinate.

Monopattini elettrici? A Lecco li usano oltre 260 persone

Le aree attualmente individuate, che non distano tra loro più di 500 metri, sono nove: via Ghislanzoni, piazza dei Cappuccini, Villa Manzoni, 2 postazioni in via Mazzini, via dell’Eremo, 2 postazioni in lungolago Isonzo e piazza Diaz). L’iniziativa è stata lanciata in occasione della "Settimana della mobilità sostenibile" organizzata dal Comune di Lecco dal 15 al 22 settembre in partnership con l’Impresa sociale Girasole e con la collaborazione di Fiab, Eco 86 -Piedibus, Auser, Abil, Legambiente Lecco, Linee Lecco e la sponsorizzazione di Acel Energie, per un percorso di coprogettazione che ambisce a disegnare il futuro della mobilità sostenibile in città.

Picco di corse nel pomeriggio e in tarda serata con i monopattini elettrici

I dati della sperimentazione, al 18 ottobre, parlano di 268 utenti attivi, 591 corse totali della durata media di 46 minuti (molti utenti usano il monopattino e lo mettono in pausa, tenendolo anche delle ore: il prezzo della pausa è 0,04 euro al minuto) e di 1940.72 km percorsi con una percorrenza media di 3.28 km. Gli orari delle corse vedono un picco di utilizzo tra le ore 15 e le 16 (65 corse totali), tra le ore 18 e le 19 (52 corse totali) e tra 23 e le 24 (40 corse).

"La settimana della mobilità sostenibile è stata un contenitore di eventi nato con l'obiettivo di sperimentare e sensibilizzare con riguardo ai temi promossi dalla campagna europea - spiega Renata Zuffi, assessore alla Mobilità del Comune di Lecco. Un modo per iniziare a conoscere l’opinione del lecchesi e ad ascoltare le loro proposte nell'ottica di una costruzione di una mobilità cittadina diversa. Per questo motivo, invitiamo tutti i cittadini a scrivere a sostenibilita@comune.lecco.it per segnalazioni, suggerimenti e proposte".

Nel frattempo, sono state molte le suggestioni raccolte al gazebo allestito in piazza XX settembre col modello "in 3D" di un’ideale Lecco con Bike Lane, pedonalizzazioni importanti, una circolazione dei mezzi da reinventare, pur nella consapevolezza che Lecco rimane una città "di attraversamento". La "Settimana della mobilità sostenibile" si è aperta inoltre con il partecipato talk (sia n presenza, sia online) "Mobilità sostenibile: ritorno al futuro", organizzato al Palazzo delle Paure. Partecipati anche gli eventi proposti per sperimentare mezzi alternativi: il giro in notturna dei laghi di Pescate e Garlate con Fiabdello scorso 22 settembre, le uscite in barca a remi con Abil di sabato 25 settembre, la festa di chiusura con "Puliamo il mondo", organizzata da Legambiente e la serata al nuovo Cinema Aquilone con "L’intrepido" di Gianni Amelio. Inoltre, sabato 25 settembre è stato presentato alla scuola "A. Stoppani" il progetto di "Urbanismo tattico" che prevede la co-creazione di una strada scolastica lungo la via Achille Grandi per consentire l’accesso in sicurezza: l'obiettivo è modificare la sicurezza della rete viabilistica con interventi "leggeri", affidati ad arredo urbano e segnaletica, per sperimentare e verificare se la soluzione sia totalmente funzionale.