Attualità
Lecco

Convenzione scuole paritarie, la Lega: "Per Gattinoni una sconfitta su tutta la linea"

Cinzia Bettega: "L’Associazione aveva l’obiettivo di non aumentare le rette per non gravare sulle famiglie e invece il Sindaco parla di una netta diminuzione. Come è possibile che una informazione così importante non sia data con chiarezza?"

Convenzione scuole paritarie, la Lega: "Per Gattinoni una sconfitta su tutta la linea"
Attualità Lecco e dintorni, 16 Luglio 2022 ore 14:51

Anche la Lega interviene all'indomani della presentazione del testo della nuova convenzione tra Comune e Associazione Scuole dell'infanzia Paritarie. E' a firma del capogruppo consiliare Cinzia Bettega il comunicato diramato questo pomeriggio.

Bettega: "Accordo con le Paritarie dopo nove mesi di trattative maldestre"

"L’accordo tra il Comune di Lecco e l’Associazione delle scuole dell’infanzia paritarie è stato trovato e il sindaco Gattinoni e l’assessore Torri si sono precipitati a convocare una conferenza stampa per annunciarlo, desiderosi di rimediare ai tanti passi falsi compiuti in nove mesi di trattative maldestre. Il fine è quello di appuntarsi sul petto una medaglia che in realtà punge più che luccicare". Così esordisce la consigliera del Carroccio che poi elenca tutta una serie di "sconfitte" cammuffate da sindaco e  assessore Torri "dietro la facciata del clima di ritrovata sintonia".

 "Il sindaco ha dovuto cedere quasi su tutto"

"Il sindaco ha dovuto cedere quasi su tutto" la sintesi in premessa al rosario di sconfitte sgranato da Bettega. "Sconfitta la linea del confronto a muso duro, ovvero queste sono le condizioni, prendere o lasciare. Sconfitta soprattutto la componente di Sinistra dell’Amministrazione, quella Sinistra cambia Lecco che dovrà ingoiare il rospo della mancata punizione delle scuole paritarie, viste come enti privati che debbono arrangiarsi mentre in realtà offrono un servizio educativo che il settore pubblico non sarebbe in grado di soddisfare visto che può accogliere solo il 25% delle richieste. Le scuole dell’infanzia paritarie garantiscono qualità e continuità educativa e per questo sono un punto di riferimento anche per la Neuropsichiatria infantile dell’ospedale di Lecco e per la Nostra Famiglia che seguono bambini con problemi di varia natura e gravità. Sconfitta la pretesa di concedere fondi previa approvazione comunale dei progetti educativi e dell’organizzazione delle sezioni".

Sconfitti infine anche "i consiglieri, soprattutto quelli di maggioranza ridotti al ruolo di pigiabottone visto che hanno ricevuto il divieto di impicciarsi del tema, di partecipare a riunioni e di aprir bocca sull’argomento. L’intero Consiglio del resto si troverà a votare la convenzione senza che sia stata rispettata la procedura che prevede il preventivo passaggio in commissione e non sui giornali. Un modo di agire totalmente scorretto".

"Poca chiarezza sulle rette a carico delle famiglie"

Sconfitta infine la comunicazione: "L'Associazione aveva l’obiettivo di non aumentare le rette per non gravare sulle famiglie e invece il Sindaco parla di una netta diminuzione. Come è possibile che una informazione così importante non sia data con chiarezza?" Qui Cinzia Bettega si riferisce all'editoriale pubblicato ieri dal sindaco sulla sua newsletter settimanale, subito dopo la conferenza stampa.

Questo il passaggio controverso: "Questo pomeriggio insieme all’Assessore Emanuele Torri abbiamo presentato pubblicamente la nuova Convenzione tra il Comune di Lecco e l'Associazione scuole dell'infanzia paritarie di Lecco, il cui finanziamento permetterà di ridurre sensibilmente il costo delle rette degli asili per circa 630 famiglie lecchesi, con un importantissimo risparmio medio a famiglia pari a 2.200 euro l’anno". Un passo che sembra appunto annunciare un ribasso delle rette a partire da settembre, in virtù del contributo erogato dall'Amministrazione comunale. Mentre semmai il contributo  aumentato accogliendo le istanze dell'Associazione Scuole Paritarie consentirà di non alzarle a fronte dei rincari dovuti all'inflazione e al rinnovo del contratto con gli insegnanti.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter