Attualità
Explorecast 2022

La rinascita dei Piani Resinelli è partita dai giovani

Successo di pubblico per la presentazione del progetto

La rinascita dei Piani Resinelli è partita dai giovani
Attualità Lecco e dintorni, 27 Luglio 2022 ore 16:11

Unire la passione per la musica a quella per le montagne e il territorio: è questa la ricetta del progetto Explorecast 2022, l’iniziativa promossa dall’associazione culturale AHC Ets che mette in dialogo fra loro i giovani e la natura, attraverso la mediazione della musica e delle immagini. Un progetto di successo che, dopo le esperienze degli scorsi anni al Cornizzolo e ai Piani d’Erna, quest’anno si è focalizzato sulla valorizzazione dei Piani Resinelli e delle montagne che li circondano.

La rinascita dei Piani Resinelli è partita dai giovani

E proprio il piazzale della chiesa della chiesa della località montana è stato lo scorso sabato 23 luglio 2022 il palcoscenico della sua presentazione: prima, a livello istituzionale, con la partecipazione del presidente della Comunità Montana del Lario Orientale Carlo Greppi, del sindaco di Abbadia Lariana Roberto Sergio Azzoni e del Sottosegretario di Regione Lombardia con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi Antonio Rossi; quindi, con una festa accompagnata dalle spettacolari immagini e dalle coinvolgenti musiche di un deejay set realizzato sulla passerella panoramica dei Piani Resinelli, in un video che si annuncia già pronto a fare incetta di visualizzazioni sui canali social di AHC Ets.

Antonio Rossi

Gli ideatori

A spiegare il senso del progetto è stato uno dei soci del sodalizio Luca Cortella, che insieme a Giovanni Ripamonti, Andrea Greppi e Lavinia Bonvini, hanno dato vita a questo progetto AHC Ets proprio nei giorni post-lockdown e, coinvolgendo altri giovani come il bravissimo fotografo Luca Pozzoni e il videomaker Pietro Canepa, hanno dato il via a questa avventura, che rappresenta “un progetto per i giovani fatto da giovani”: lo ha sottolineato  anche il presidente della Comunità Montana del Lario Orientale Carlo Greppi, che quest’anno valorizza uno dei gioielli del territorio, i Piani Resinelli, su cui la Comunità, insieme ai quattro Comuni che lo amministrano (Lecco, Abbadia Lariana, Mandello del Lario e Ballabio), sta investendo per un rilancio in chiave turistica.

 

Carlo Greppi

Sono del resto molte le potenzialità di questo territorio: lo ha ricordato il sindaco di Abbadia Lariana Roberto Sergio Azzoni, che ha evidenziato come la pluralità di soggetti della convenzione rappresenti una vera ricchezza in termini di idee e progettualità, grazie all’obiettivo comune che anima tutte le amministrazioni coinvolte.

 

Roberto Sergio Azzoni

 

Far diventare i Piani Resinelli una piattaforma per proposte ed esperienze all’aria aperta

E' questo lo scopo del progetto "Resinelli Outdoor Experience", cofinanziato da Regione Lombardia e dal partenariato pubblico composto da: Comuni di Lecco, Abbadia Lariana, Mandello del Lario, Ballabio, Camera di Commercio di Como Lecco e Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, nell'ambito del progetto "Viaggio inLombardia". A spiegarlo è stato il Sottosegretario di Regione Lombardia con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi Antonio Rossi, che ne è anche testimonial: “Le Olimpiadi 2026 dovranno rappresentare una grande opportunità non solo per i comuni che le ospiteranno ma anche per tutta la fascia che, da Milano, si spinge verso la Valtellina. Il territorio lecchese e i Piani Resinelli sono centrali in questa visione. Siamo ad un’ora da Milano e i Piani Resinelli hanno tutte le caratteristiche per diventare un luogo ideale per chiunque voglia fare esperienze di vita e sport all’aperto. A monte occorre fare rete a livello istituzionale, come si sta già facendo, e puntare sui giovani e sulla loro voglia di essere protagonisti di questo progetto”.

Maurizio Rossi, Lorenzo Valsecchi e Gregorio Lanfranchi

Non a caso, oltre all’associazione culturale AHC Ets, ieri sono intervenuti anche i giovani del MTB Team North Line Lecco, un’altra esperienza nata nei giorni del lockdown. Lo ha raccontato Gregorio Lanfranchi, che insieme a Maurizio Rossi e Lorenzo Valsecchi, hanno creato questa ASD che coniuga la passione per l’attività sportiva in MTB con l’amore per l’ambiente e il territorio, organizzando attività regolare di manutenzione dei sentieri durante tutto l’anno. Un progetto che, dopo esser stato premiato all’“Hackaton 4 Tourism”, un concorso d’idee imprenditoriali finanziato da Fondazione Cariplo, ha ottenuto proprio nei giorni scorsi il premio internazionale Outstanding Local Trail Crew all’interno della campagna “Take Care if Your Trails” promosso dall’IMBA, International Mountain Bicycling Association. “Il nostro obiettivo è portare la mountain bike nel nostro territorio andando a creare una rete sentieristica segnalata, regolamentata, e mantenuta, così che ne possa godere sia il turista che il locale. Questo porterebbe una nuova un’offerta turistica sul nostro territorio giovando anche ad attività ricettive esistenti”.

“Resinelli Tourism Lab”

Fare rete, dunque, è la ricetta da perseguire: e un’altra realtà giovanile si candida ad esserne il coordinatore. Si tratta di “Resinelli Tourism Lab”, fondata da Simone Masdea e Sofia Bolognini, coppia residente ai Piani Resinelli, a cui è stata affidata la gestione del punto di informazione e assistenza ai turisti recentemente rimesso a nuovo grazie all’intervento degli enti locali e che sta lavorando intensamente, in presenza e online, per promuovere la località a livello turistico.

Simone Maseda

Il progetto Explorecast è sostenuto dai partner: Acel Energie, Kapriol e Niscar.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter