Attualità
Lecco

La band dei Goodbye "Inprimalinea" per il reparto di Oncologia

Successo della serata organizzata dalla onlus presieduta da Mauro Bolis

La band dei Goodbye "Inprimalinea" per il reparto di Oncologia
Attualità Lecco e dintorni, 28 Ottobre 2022 ore 12:54

Grande successo della serata organizzata dall'associazione "Inprimalinea", guidata da Mauro Bolis per raccogliere fondi destinati ai reparti di Oncologia di Lecco e di Merate.

Inprimalinea per la raccolta Fondi

E' stata una serata  di amarcord con i Goodbye, la Pooh Official Tribute band, quella che si è svolta ieri sera giovedì 27 ottobre 2022, nell'auditorium della camera di Commercio di Lecco. Il gruppo è composto da Elio Mantovani, il frontman Luca Castelli, Maurizio Tripodi, Mauro Frigerio e Stefano Di Stefano.

La band  è riuscita a scatenare  i presenti nell’esibizione andata in scena per sostenere l’associazione "Inprimalinea, il cancro si combatte insieme" presieduta da Mauro Bolis.

Inprimalinea 5
Foto 1 di 7
Inprimalinea 6
Foto 2 di 7
Inprimalinea 8
Foto 3 di 7
Inprimalinea 11
Foto 4 di 7
inprimalinea
Foto 5 di 7
pubblico auditorium
Foto 6 di 7
Inprimalinea ultima foto
Foto 7 di 7

Il saluto di Dodi Battaglia

Una serata che è stata anche "benedetta" dal saluto del chitarrista dei Pooh, Dodi Battaglia che ha mandato un suo breve video via Whatsapp proiettato in sala: "Complimenti per la serata che avete organizzato a favore del day hospital oncologico - ha detto Battaglia - Sono lì con voi e con i Goodbye, che sono bravissimi, vi sono vicino". Un inizio dei migliori che è andato avanti ancora meglio visto che alla fine il pubblico presente si è alzato per ballare e cantare con la band.

Il presidente  di Inprimalinea Mauro Bolis

"E’ una botta di vita questa - ha esordito simpaticamente Bolis - perché stasera sto tonando giovane. Nel 2000 avevo portato a Lecco i Pooh e avevo avuto modo di conoscerli". E poi ha continuato: "Inprimalinea non è un’associazione di volontari ma di soci. Il nostro obiettivo è quello di creare eventi per recuperare i fondi che servono per restituire all’oncologia di Lecco e di Merate ciò che occorre. Questa sera siamo qui per dare una mano a soddisfare dei progetti. Abbiamo realizzato degli opuscoli, nel 2021 abbiamo donato tre letti elettronici al reparto di Lecco, un bagnetto per cellule staminali, un elettrocardiografo. Quest’anno invece abbiamo regalato un elettrocardiografo, due video da 40 pollici con annesso Prime, per le chiamate, cinque letti elettrici, 15 poltrone in pelle installate oggi e il lavapadelle. Tutto questo è merito dei soci, delle aziende che ci supportano a tutti quelli che donano, come voi".

Veronica Dell'Oro

Accanto a Bolis sul palco, nelle pause musicali, è salita Veronica Dell’Oro infermiera responsabile del dipartimento oncologico. "Il nostro scopo è quello di sviluppare la capacità non solo di curare i tumori - ha spiegato - ma di prendersi cura dei pazienti in modo globale e personalizzato. In campo oncologico le sfide sono tante per il personale sanitario ma soprattutto per i pazienti. Assicurare un’adeguata qualità di vita è considerata oggi uno dei nostri obiettivi di cura. Il supporto delle donazioni permette di garantire quanto più possibile un miglioramento qualitativo della vita dei nostri malati".

I dottori Ardizzoia e Frisone

In sala, in prima fila, c’erano anche i dottori Antonio Ardizzoia, a capo del dipartimento di Oncologia ed Enrico Frisone, direttore sociosanitario. "Non posso che essere entusiasta di questa serata di altissimo livello con questa meravigliosa musica - ha detto Ardizzoia - Il mio grazie va a Bolis, a tutti gli amici di Inprimalinea, perché ogni volta che vengono coinvolti non ci negano mai il loro supporto. Ogni aiuto che ci viene dato è rivolto al sollievo dei nostri pazienti, quindi è qualcosa di molto speciale". "Io vorrei che vi arrivasse il grazie di tutta la direzione dell’Asst di Lecco con le sue strutture e i suoi professionisti - ha concluso Frisone - tutti hanno sempre cercato sebbene nell’enorme difficoltà degli ultimi anni, di continuare a lavorare con il sorriso e la voglia di “aiutarci”. Perché quello che a volte passa inosservato è che anche noi operatori riceviamo nel rapporto con i pazienti e nell’erogare le cure qualcosa di importante che ci fa continuare giorno dopo giorno. Inprimalinea rappresenta lo spirito dei lecchesi, perché questa è la città del fare".

imprimalinea 1
Foto 1 di 2
Inprimalinea 10
Foto 2 di 2

Per i contributi

La serata era a offerta libera e al termine dell’applauditissima performance sono stati raccolti i fondi destinati al day hospital di oncologia. Chi volesse contribuire con un aiuto concreto potrà farlo attraverso un bonifico bancario presso Banca Intesa San Paolo con il seguente IBAN - IT38 X 03069 09606 100000141866.

                                                                                              Servizio fotografico Mario Stojanovic

Seguici sui nostri canali