Attualità
A Lecco

Inaugurate le passerelle di via Galandra e via Porta

Aperte da una settimana dopo un integrale intervento di recupero. Questo pomeriggio il taglio del nastro e la restituzione alla città.

Inaugurate le passerelle di via Galandra e via Porta
Attualità Lecco e dintorni, 27 Maggio 2022 ore 22:31

Inaugurate nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 27 maggio 2022,  le due nuove passerelle pedonali di via Galandra nel rione di Castello e di via Carlo Porta al Caleotto.

Passerelle totalmente riqualificate

I due interventi, commissionati dall’Amministrazione comunale, sono stati realizzati nel rispetto dei tempi previsti dall’appalto, sei mesi. La prima è a scavalco del fiume Gerenzone, la seconda del Caldone.  I due sentieri urbani erano stati chiusi nel novembre 2020, dopo che l'ispezione eseguita dal Comune di Lecco per verificare il loro stato di salute aveva rivelato un livello di degrado pericoloso. I tempi di progettazione si sono poi protratti per la scelta della stessa Amministrazione del sindaco Mauro Gattinoni  di realizzare un recupero integrale delle passerelle, in considerazione del loro valore dentro il tessuto urbano e in linea con la politica di promozione della mobilità dolce nei rioni della città. La passerella di via Galandra è costata 185mila euro, mentre la spesa complessiva per la nuova struttura in via Porta è stata di 550mila euro.

Il taglio del nastro

Presenti al momento inaugurale il primo cittadino Mauro Gattinoni, gli assessori Maria Sacchi (Lavori pubblici), Renata Zuffi (Ambiente e Mobilità) e Roberto Pietrobelli (Bilancio), in rappresentanza del Consiglio comunale il presidente Roberto Nigriello e il consigliere Alberto Anghileri, nonché l’architetto Lorenzo Loglio, che ha progettato e diretto i cantieri di riqualificazione di entrambe le infrastrutture pedonali.

8 foto Sfoglia la gallery

Sentieri urbani restituiti alla città

«Sono interventi in due zone della città con una fruibilità diversa - ha spiegato l’assessora Sacchi - La passerella di via Galandra è quotidianamente utilizzata dagli abitanti dei rioni di Castello, Rancio e San Giovanni. Mentre quella di via Porta, tra il centro cittadino e il Caleotto, sarà attraversata da lecchesi ma anche dai turisti diretti al polo museale di Villa Manzoni. Qui si è deciso di creare una piazzetta che offrirà un luogo dove poter fare tappa, di incontro e aggregazione».

«Oggi facciamo una cosa molto semplice, perché in realtà le passerelle sono aperte già da una settimana - ha detto il Sindaco - Facciamo un minuto di festa ma anche un minuto di spiegazione, con le studentesse del Medardo Rosso che ci spiegheranno la storia e il significato che il fiume Gerenzone ha per i lecchesi. Con loro faremo due passi fino a via Carlo Porta, toccando Villa Belgiojoso, via Ferriera e il Caleotto. E’ un momento di restituzione alla città di un pezzo del suo patrimonio. La cosa bella è essere qui insieme: anche in una cosa piccola riusciamo ad essere una città grande».

3 foto Sfoglia la gallery

 

Mario Stojanovic

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter