Attualità
eventi

Il roadshow di E-Vai ha fatto tappa a Lecco

Il car sharing «elettrico, inclusivo e di comunità» è stato illustrato agli st a keh o l d e r

Attualità 27 Giugno 2022 ore 09:00

Il road show di E-Vai, il car sharing inclusivo e sostenibile del gruppo FNM, ha fatto tappa a Lecco mercoledì 22 giugno. Presenti all’incontro, tenutosi alla Canottieri di Lecco, numerosi stakeholder del territorio: dai rappresentanti di aziende strategiche legate alla mobilità agli amministratori dei territori che possono facilmente essere raggiunti dai servizi E-Vai.

La tappa lecchese

Il gruppo FNM dimostra così, ancora una volta, il proprio impegno per favorire la transizione ecologica attraverso una grande attenzione all’ambiente. Come ha spiegato Gianni Martino, Ad di E-Vai:

"Il nostro car sharing è sostenibile non solo perché elettrico ma anche perché condiviso. Il mezzo elettrico è solo una componente della sostenibilità. Abbiamo pensato a un servizio che fosse inclusivo e di comunità. Il nostro car sharing è a disposizione di Comuni, cittadini, associazioni e aziende".

GUARDA IL VIDEO 

E-Vai è attualmente presente in oltre 100 Comuni lombardi, con auto elettriche di ultima generazione che permettono di percorrere fino a 300 chilometri con una ricarica.

"L’idea è di mettere i veicoli a disposizione del Comune nell’orario di servizio, dei cittadini fuori orario - ha proseguito Martino - E’ quindi un servizio alla portata di tutti, compresi i giovani neopatentati. Si tratta di un car sharing station based, ovvero che permette di prendere e lasciare l’automobile nello stesso punto, ma con eccezioni: si può infatti lasciare la macchina a disposizione di un altro cittadino in un punto diverso da quello da cui è partito il noleggio, in particolare negli aeroporti regionali e nelle stazioni ferroviarie dei capoluoghi di provincia".

Grazie all’apposita applicazione, con iscrizione gratuita, si può effettuare la prenotazione e iniziare il noleggio: le chiavi sono direttamente nell’auto e l’energia elettrica per lo spostamento è inclusa nella tariffa. Il servizio di E-Vai vuole altresì muoversi nell’ottica di uno sviluppo turistico:

"Abbiamo iniziato un dialogo con alcune Comunità montane, ragionando nell’ottica di un comprensorio per fornire i nostri veicoli ai Comuni di questi enti. Inoltre, ci piacerebbe creare delle “micro stazioni” ecologiche con diversi servizi che diventino un punto di riferimento per tutte le forme di mobilità".

La collaborazione tra E-Vai e Snowit

Un’interessante sperimentazione per favorire il turismo e migliorare l’esperienza dei visitatori è partita ai Piani di Bobbio, dove grazie alla collaborazione con Snowit - azienda del gruppo FNM - sono stati creati speciali pacchetti che integrano l’esperienza del car sharing allo skipass. A raccontare l'iniziativa è stato Pasquale Scopelliti, co-fondatore e Ceo di Snowit:

"La nostra missione è di rendere le località di montagna più accessibili, unendo l’aspetto della sostenibilità. Quest’ultimo sta diventando un parametro chiave anche per la scelta della destinazione di vacanza, le abitudini di viaggio stanno cambiando specialmente tra i giovani. Ai Piani di Bobbio abbiamo pensato di offrire un pacchetto che comprende l’auto in car sharing e lo skipass all’impianto di risalita. La collaborazione con FNM, e in particolare con E-Vai, permette di aiutare a sviluppare il loro servizio verso le comunità di montagna, mettendo da parte la necessità di prendere l’auto privata per andare a sciare".

Un obiettivo importante per il turismo di prossimità, non solo nelle destinazioni di montagna.

GUARDA IL VIDEO 

L'accordo con Acsm-Agam

Per usufruire di un’auto elettrica è però necessario avere a disposizione l’infrastruttura di ricarica: aspetto che coinvolge Acsm-Agam, come sottolineato dal presidente Marco Canzi:

"Siamo molto vicini ai bisogni dei territori, cerchiamo di supportarli con le sfide che abbiamo davanti. Dotiamo il territorio di colonnine di ricarica ed eroghiamo energia, ad oggi ne sono presenti ben 37 nella provincia di Lecco: 15 in città e 6 sulla riva del lago, siamo partiti per primi e molto soddisfatti di quanto fatto sinora".

GUARDA IL VIDEO

Un servizio, dunque, che permette ai Comuni di muoversi in modo integrato e che sta favorendo il passaggio ai veicoli elettrici sul territorio.

"Siamo partiti circa un anno e mezzo fa a Lecco e stiamo già vedendo un incremento nell’utilizzo delle colonnine - ha concluso Canzi - Negli ultimi tre mesi abbiamo registrato una media di 47 ricariche al mese. Come Acsm-Agam, nei prossimi 4 anni investiremo 397 milioni in campi legati alla sostenibilità, raddoppieremo le colonnine presenti e stiamo lavorando per collegare la presenza delle colonnine al nuovo modello di comunità energetica".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter